giovedì 23 febbraio | 09:04
pubblicato il 30/dic/2011 12:07

Fiumicino, alleggerivano spedizioni estero: beccati 3 dipendenti

Due denunce e un arresto all'aeroporto di Roma

Fiumicino, alleggerivano spedizioni estero: beccati 3 dipendenti

Roma (askanews) - "Manolesta" in azione all'aeroporto "Leonardo da Vinci" di Fiumicino. La Guardia di finanza ha beccato con le mani nel sacco tre dipendenti infedeli che alleggerivano le spedizioni di beni preziosi dirette all'estero. I tre accusati dell'ammanco avevano pianificato tutto nei minimi dettagli, confidando che il misfatto sarebbe stato scoperto solo a destinazione. Quando hanno scoperto un carico che conteneva cronografi di pregio, hanno creato una zona cieca, nascosta alle telecamere di sorveglianza installate nei magazzini, e qui hanno trasferito i colli e provveduto a trafugare parte degli orologi, ma gli è andata male. Durante le perquisizioni domiciliari a casa dei tre dipendenti, due denunciati e uno arrestato per furto, sono stati anche sequestrati un chilo e mezzo di droga. Recuperata anche parte delle refurtiva.

Gli articoli più letti
Vaticano
Vaticano: sorveglieremo per evitare abusi di simboli Santa Sede
Carige
Truffa a Carige, l'ex presidente Berneschi condannato a 8 anni
Campidoglio
Grillo in Campidoglio: su stadio Roma decidono Raggi e Consiglio
Salute
Aborto, Cei su ospedale San Camillo: "Non snaturare la legge 194"
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
150 ettari oliveto sul mare a Menfi, prende vita progetto Planeta
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Una legge per istituire la Giornata del risparmio energetico
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
A Tallinn in Estonia un robot fattorino fa consegne a domicilio
TechnoFun
La Cina leader nel mondo delle app per abbellire i selfie
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech