venerdì 02 dicembre | 19:00
pubblicato il 30/dic/2011 12:07

Fiumicino, alleggerivano spedizioni estero: beccati 3 dipendenti

Due denunce e un arresto all'aeroporto di Roma

Fiumicino, alleggerivano spedizioni estero: beccati 3 dipendenti

Roma (askanews) - "Manolesta" in azione all'aeroporto "Leonardo da Vinci" di Fiumicino. La Guardia di finanza ha beccato con le mani nel sacco tre dipendenti infedeli che alleggerivano le spedizioni di beni preziosi dirette all'estero. I tre accusati dell'ammanco avevano pianificato tutto nei minimi dettagli, confidando che il misfatto sarebbe stato scoperto solo a destinazione. Quando hanno scoperto un carico che conteneva cronografi di pregio, hanno creato una zona cieca, nascosta alle telecamere di sorveglianza installate nei magazzini, e qui hanno trasferito i colli e provveduto a trafugare parte degli orologi, ma gli è andata male. Durante le perquisizioni domiciliari a casa dei tre dipendenti, due denunciati e uno arrestato per furto, sono stati anche sequestrati un chilo e mezzo di droga. Recuperata anche parte delle refurtiva.

Gli articoli più letti
Criminalità
Roma, imprenditore sequestrato e seviziato per usura: 3 arresti
Inchiesta Roma
Mafia Capitale, altro processo: chiesto giudizio per 24 persone
Censis
Censis: paura degli stranieri, immigrazione preoccupa 44% italiani
Censis
Bullismo, oltre metà 11-17enni ha subìto comportamenti offensivi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
San Marino, maxistella a Led inaugurerà il Natale delle Meraviglie
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
TechnoFun
Archeologia, allo studio app per riconoscimento automatico reperti
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari