lunedì 05 dicembre | 11:24
pubblicato il 21/giu/2011 17:01

Fiumi di denaro da Italia a Cina: sequestri per 25 milioni euro

Flussi finanziari illeciti per 238 milioni maturati in Toscana

Fiumi di denaro da Italia a Cina: sequestri per 25 milioni euro

Una diga sul fiume di denaro che 'esonda' dall'Italia verso la Cina. A 'costruirla' sono stati i finanzieri del comando regionale della Toscana che hanno sequestrato beni patrimoniali per oltre 25 milioni di euro nei confronti di 70 amministratori o titolari di imprese cinesi denunciati per frode fiscale. Sono in tutto 318 le società cinesi sottoposte a indagini dalle Fiamme gialle nell'ambito dell'inchiesta che ha portato all'operazione 'Cian Ba'. Le ditte coinvolte, con sede nelle province di Firenze, Prato e Pisa e operanti nei settori di pelletteria, tessile e pronto moda, avrebbero omesso di fatturare e di dichiarare al fisco 238 milioni di euro nel triennio 2007-2009. Il flusso illecito di denaro veniva inviato dall'Italia in Cina passando attraverso 13 agenzie di money-transfer toscane.

Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari