sabato 25 febbraio | 17:06
pubblicato il 21/giu/2011 17:01

Fiumi di denaro da Italia a Cina: sequestri per 25 milioni euro

Flussi finanziari illeciti per 238 milioni maturati in Toscana

Fiumi di denaro da Italia a Cina: sequestri per 25 milioni euro

Una diga sul fiume di denaro che 'esonda' dall'Italia verso la Cina. A 'costruirla' sono stati i finanzieri del comando regionale della Toscana che hanno sequestrato beni patrimoniali per oltre 25 milioni di euro nei confronti di 70 amministratori o titolari di imprese cinesi denunciati per frode fiscale. Sono in tutto 318 le società cinesi sottoposte a indagini dalle Fiamme gialle nell'ambito dell'inchiesta che ha portato all'operazione 'Cian Ba'. Le ditte coinvolte, con sede nelle province di Firenze, Prato e Pisa e operanti nei settori di pelletteria, tessile e pronto moda, avrebbero omesso di fatturare e di dichiarare al fisco 238 milioni di euro nel triennio 2007-2009. Il flusso illecito di denaro veniva inviato dall'Italia in Cina passando attraverso 13 agenzie di money-transfer toscane.

Gli articoli più letti
Papa
Papa ai parroci: siate vicini ai giovani che scelgono di convivere
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech