venerdì 24 febbraio | 03:30
pubblicato il 05/ott/2012 09:20

Fisco/ Maxi frode internazionale da 112 milioni, 9 denunce

Coinvolte 17 società che commerciano polimeri e cellulosa

Fisco/ Maxi frode internazionale da 112 milioni, 9 denunce

Roma, 5 ott. (askanews) - Avevano la sede legale in paesi europei come Cipro, Francia, Gran Bretagna, Irlanda e Spagna, ma commercializzavano in Italia migliaia di tonnellate di materie prime disattendendo qualsiasi obbligo fiscale. Così 17 imprese hanno evaso 112 milioni di euro di Iva, secondo quanto accertato dalle Fiamme Gialle di Bergamo in 3 anni e mezzo di indagini, necessari per ricostruire la commercializzazione in Italia migliaia di tonnellate di materie prime, soprattutto polimeri e cellulosa, per un valore di 560 milioni di euro. Con la contestazione di omessa o infedele presentazione della dichiarazione IVA ed occultamento-distruzione di documenti contabili, sono scattate le denunce ed i sequestri dei beni di nove indagati. In un caso una società, formalmente domiciliata in Irlanda ma operante stabilmente in Italia, ha sottratto al fisco oltre 62 milioni di euro.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Allerta protezione civile: in arrivo venti forti al Centro-Nord
Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Papa
Papa: scandaloso dire "sono cattolico" e riciclare denaro
Berlusconi
Berlusconi a pm: minacce da olgettina, voleva 1 mln per tacere
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech