martedì 24 gennaio | 12:31
pubblicato il 28/gen/2013 09:07

Fisco: lotta sprechi spesa pubblica. Gdf, nel 2012 danni per 6,5 mld

Fisco: lotta sprechi spesa pubblica. Gdf, nel 2012 danni per 6,5 mld

(ASCA) - Roma, 28 gen - La Guardia di Finanza nel 2012, nella lotta al parassitismo ed agli sprechi nella spesa pubblica, ha scoperto frodi e danni erariali per oltre 6,5 miliardi di euro, denunciando 22.000 responsabili.

Dall'inizio dello scorso anno, la Guardia di Finanza ha avviato azioni mirate tanto alla repressione dei piu' gravi episodi di frode e mala gestione quanto al contrasto di fenomeni come l'irregolare accesso a prestazioni sociali agevolate ed all'esenzione dal ticket sanitario, che si sono tradotte: nell'esecuzione di quasi 2.800 indagini contro le frodi al bilancio nazionale e dell'Unione europea, scoprendo indebite percezioni e richieste di fondi pubblici per circa 1,1 miliardi di euro. Oltre 4.600 i truffatori denunciati all'Autorita' Giudiziaria, con il sequestro a loro carico di beni mobili, immobili, valuta e conti correnti per 348 milioni di euro; nell'accertamento di frodi previdenziali ed assistenziali per oltre 103 milioni di euro indebitamente percepiti da falsi invalidi (1.047 casi) e falsi braccianti agricoli (3.297 casi) o spesi per pagare la pensione a soggetti deceduti (395 casi), ''assegni sociali'' (569 casi) ed altre tipologie di sostegno (655 casi) a non aventi diritto; nella scoperta di 3.556 falsi poveri che hanno indebitamente beneficiato di prestazioni sociali agevolate come, per citarne alcune, l'accesso ad asili nido ed altri servizi per l'infanzia, la riduzione del costo delle mense scolastiche, i buoni libro per studenti e le borse di studio, i servizi socio-sanitari domiciliari e le agevolazioni per servizi di pubblica utilita', luce, gas o trasporti; nella denuncia di 1.781 truffatori del Servizio Sanitario Nazionale, con un danno accertato di 72 milioni di euro; nell'individuazione di oltre 5 miliardi di euro di danni erariali a seguito di 1.431 controlli effettuati d'iniziativa o su delega della Corte dei Conti; nella segnalazione di 1.274 dipendenti pubblici per casi di incompatibilita' e doppio lavoro, elevando sanzioni per 15 milioni di euro.

''L'attuale periodo di crisi ci ha obbligato ad innalzare il livello di attenzione sui temi della tutela delle risorse dello Stato. Le istituzioni sono molto piu' impegnate ad individuare le migliori pratiche per ridurre sprechi e inefficienze ed anche l'opinione pubblica e' piu' attenta di fronte agli episodi di mala gestione o di sperpero delle risorse'' ha dichiarato il Comandante Generale della Guardia di Finanza, Generale di Corpo d'Armata Saverio Capolupo, nel commentare i risultati dell'attivita' svolta dalle Fiamme Gialle a tutela della spesa pubblica. com-dab/sam/rob

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Stop alla caccia di tordi e beccacce
Stop alla caccia di tordi e beccacce, appello delle associazioni
Rigopiano
Hotel Rigopiano, bilancio sale a 7 vittime: ancora 22 i dispersi
Campidoglio
Roma, riparte maratona bilancio. Ok a emendamenti Giunta Raggi
Bagnasco
Bagnasco: povertà si allarga. Subito reddito di inclusione
Altre sezioni
Salute e Benessere
Al via Peter Baby Bio, progetto toscano per omogeneizzati Km zero
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Del Pesce sarà main sponsor di Aquafarm 2017
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio, Pasquali: strategia Ue premessa solido sviluppo attività
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4