martedì 24 gennaio | 08:30
pubblicato il 21/giu/2013 12:04

Fisco: GdF, sequestrati beni ad evasori fiscali per 650 mln euro

Fisco: GdF, sequestrati beni ad evasori fiscali per 650 mln euro

(ASCA) - Roma, 21 giu - Nei primi 5 mesi del 2013, l'azione della GdF contro i patrimoni illecitamente accumulati ed a garanzia della pretesa erariale ha trovato riscontro nei sequestri gia' eseguiti, pari a 645 milioni, ed in quelli proposti all'autorita' giudiziaria, pari a 970 milioni, oltreche' nell'elevato numero di adesioni spontanee dei contribuenti ai rilievi mossi dai reparti del corpo, per 455 milioni di euro sottratti al fisco. E' quanto si apprende dal rapporto diffuso dalla stessa GdF in occasione del suo 239* anniversario.

Accanto alle verifiche fiscali ed al contrasto all'economia sommersa, sono proseguiti i piani di controllo nei confronti dell'evasione fiscale internazionale, di quei professionisti le cui posizioni sono ritenute particolarmente pericolose nonche' di coloro che pongono in essere condotte evasive complesse ed insidiose per ingannare il fisco. Le fiamme gialle contrastano l'evasione fiscale secondo un approccio di polizia investigativa in grado di cogliere trasversalmente tutti gli illeciti economico - finanziari tra loro connessi. L'azione delle fiamme gialle e' orientata prioritariamente verso i fenomeni piu' gravi ed insidiosi, per i danni che producono al bilancio dello Stato, delle regioni, degli enti locali e del sistema economico nel suo complesso, ma anche al concreto recupero delle risorse illecitamente sottratte all'erario, mediante una sempre piu' efficace aggressione patrimoniale.

Tra queste ultime, l'attenzione e' stata rivolta alle ''frodi carosello'', truffe realizzate con il coinvolgimento di altri Paesi comunitari e la costituzione di societa' ''cartiere'', cioe' ''scatole vuote'' prive di reale struttura operativa e create con l'unico scopo di emettere fatture false. Dall'inizio dell'anno sono stati denunciati 286 responsabili di frodi ''carosello'' con un'evasione all'Iva per oltre 317 milioni di euro.

Quasi 5,5 miliardi di euro sono stati recuperati a tassazione, dall'inizio dell'anno, sul fronte dell'evasione fiscale internazionale, attuata attraverso condotte che vanno dalla fittizia residenza all'estero alle stabili organizzazioni non dichiarate, da pratiche di transfer pricing a sofisticate manovre elusive.

Sono stati, inoltre, scoperti 3.506 evasori totali, tra cui anche persone e societa' solo formalmente residenti all'estero e che non dichiarano nulla in Italia.

I controlli in materia di scontrini e ricevute sono stati 166.737 ed il 33% e' risultato irregolare. Sono invece 14.149 i lavoratori in nero/irregolari scoperti e 2.338 i datori di lavoro verbalizzati.

red/gc

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Stop alla caccia di tordi e beccacce
Stop alla caccia di tordi e beccacce, appello delle associazioni
Rigopiano
Hotel Rigopiano, bilancio sale a 7 vittime: ancora 22 i dispersi
Campidoglio
Roma, riparte maratona bilancio. Ok a emendamenti Giunta Raggi
Bagnasco
Bagnasco: povertà si allarga. Subito reddito di inclusione
Altre sezioni
Salute e Benessere
Digital Magics cede partecipazione in ProfumeriaWeb a Free Bird
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Sugli sci trainati dal drone: arriva il droneboarding
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4