venerdì 20 gennaio | 09:01
pubblicato il 09/mag/2014 17:15

Firenze, killer portato in carcere. La gente grida "impiccati"

Insulti a Riccardo Viti dopo la confessione

Firenze, killer portato in carcere. La gente grida "impiccati"

Firenze (askanews) - E' stato tradotto in carcere Riccardo Viti, l'uomo che ha confessato di aver ucciso la 26enne prostituta romena Andreea Cristina Zamfir, ritrovata uccisa e "crocifissa" a Firenze lo scorso 5 maggio. Viti è stato interrogato in questura per nove ore e, da quanto si apprende, ha rilasciato "una confessione piena". I casi ricostruiti durante l'interrogatorio di violenze ad altre donne sarebbero dieci. Al momento di lasciare la questura, Viti è stato accolto da urla e insulti della gente.

Gli articoli più letti
Maltempo
Valanga hotel Rigopiano, recuperata una vittima
Maltempo
Valanga su hotel, circa 30 dispersi: "Diversi i morti"
Maltempo
Valanga su hotel, vigili fuoco: distrutto, parti non esistono più
Maltempo
Prot. Civile: due le vittime accertate all'Hotel Rigopiano
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Alibaba diventa partner delle Olimpiadi fino al 2028
TechnoFun
Italiaonline si conferma prima internet company italiana
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale