martedì 21 febbraio | 20:45
pubblicato il 09/mag/2014 17:15

Firenze, killer portato in carcere. La gente grida "impiccati"

Insulti a Riccardo Viti dopo la confessione

Firenze, killer portato in carcere. La gente grida "impiccati"

Firenze (askanews) - E' stato tradotto in carcere Riccardo Viti, l'uomo che ha confessato di aver ucciso la 26enne prostituta romena Andreea Cristina Zamfir, ritrovata uccisa e "crocifissa" a Firenze lo scorso 5 maggio. Viti è stato interrogato in questura per nove ore e, da quanto si apprende, ha rilasciato "una confessione piena". I casi ricostruiti durante l'interrogatorio di violenze ad altre donne sarebbero dieci. Al momento di lasciare la questura, Viti è stato accolto da urla e insulti della gente.

Gli articoli più letti
Omicidio Scazzi
Omicidio Scazzi, ergastolo per Sabrina Misseri e Cosima Serrano
Mafia
Chieti, operazione antimafia dei Carabinieri: 19 arresti
'Ndrangheta
'Ndrangheta, operazione Ros contro cosca Piromalli: 12 arresti
Taxi
Protesta taxi e ambulanti a Roma, bloccata via del Corso
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia