mercoledì 18 gennaio | 18:04
pubblicato il 24/giu/2011 10:47

Firenze/ Inaugurata la nuova zona pedonale di oltre sei ettari

Oggi è festa. Le valutazioni sul traffico rinviate a lunedì

Firenze/ Inaugurata la nuova zona pedonale di oltre sei ettari

Firenze, 24 giu. (askanews) - E' scattata a Firenze, da questa notte, la nuova e vasta zona pedonale: gran parte del centro storico di Firenze è dunque percorribile d'ora in poi solo a piedi o in bici. Eccezioni: alcune linee di bus elettrici, aree riservate ai residenti e ai disabili. Già fortemente ristrette, nelle settimane scorse, anche le finestre orarie, per il carico e scarico merci. Questa mattina, prima di andare a messa per la celebrazioni del santo patrono, il sindaco Matteo Renzi ha chiuso la catena che sancisce la pedonalizzazione di via Tornabuoni. Strada dove si incontrano storia, arte e moda, fino a ieri era una via nevralgica tanto per gli autobus quanto per i mezzi privati diretti alla stazione di Santa Maria Novella. I grandi vasi di fiori bianchi, rossi e verdi da questa mattina conducono il passante al cospetto di capolavori, quali il palazzo Davanzati, spesso ignorato dagli stessi fiorentini, a causa del frenetico scorrere delle auto. "Ci riprendiamo un pezzo di città -ha detto ai giornalisti Matteo Renzi- con l'area del Duomo e quest'area Tornabuoni-Pitti sei ettari e mezzo diventano aree pedonali. Firenze torna capitale del benessere". Tutto bene dunque? A chi fa riferimento ai presidi annunciati dai disabili, che si sentono penalizzati dalla nuova zona pedonale, il primo cittadino risponde: "i disabili oggi organizzano una manifestazione per entrare in piazza Pitti, quasi a forzarla. I disabili, che lo sono veramente, e non i furbi col permesso della nonna, non hanno bisogno di forzare piazza Pitti. Ci possono entrare, e hanno addirittura le strisce per i parcheggi a loro riservati. Anche in piazza del Duomo, in realtà, possono parcheggiare a 80 metri dall'ingresso della Chiesa". Ma le autentiche polemiche per l'amministrazione comunale sono altre, e in particolare l'effetto che le nuove misure hanno già iniziato a generare su tutto il resto della città, in termini di volume di traffico. Valutazioni che si potranno cominciare a fare dopo questo ponte festivo.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Terremoti
Cnr: sisma fenomeno di contagio a cascata tra faglie adiacenti
Terremoti
Terremoto, sindaca Raggi riunisce il centro operativo comunale
Terremoti
Sciame sismico dopo tre forti scosse di mattina in centro Italia
Terremoti
Sisma, Raggi: a Roma saranno avviate verifiche su scuole e uffici
Altre sezioni
Salute e Benessere
"Guarda che bello", quando gli occhi dei bimbi si curano con gioia
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Alla Luiss il primo corso di alimentazione sostenibile
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
"L'Ara com'era", il racconto dell'Ara Pacis diventa più immersivo
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Gb, arrivato a Londra primo treno merci proveniente dalla Cina