lunedì 16 gennaio | 12:04
pubblicato il 14/giu/2012 17:08

Firenze, alla Torre di San Niccolò spunta un naso da 15 metri

L'installazione dell'artista francese Clet Abraham

Firenze, alla Torre di San Niccolò spunta un naso da 15 metri

Firenze (askanews) - Alla Torre di San Niccolò, a Firenze, è spuntato un naso alto 15 metri. E' l'installazione dell'artista francese Clet Abraham, convinto che alla torre medievale davanti alle rampe che portano al piazzale Michelangelo mancasse qualcosa per diventare a tutti gli effetti un volto.San Niccolò, alta 45 metri, resa accessibile per la prima volta al pubblico la scorsa estate, si prepara dunque a riaprire i battenti il 24 giugno, festa di San Giovanni patrono di Firenze, con questa curiosa novità che accoglierà tutti i turisti che la visiterano.Per issare il naso, fabbricato in legno e sostenuto da una complessa impalcatura al suo interno, è stato necessario impiegare due gru e una decina di operai.L'installazione fa parte del progetto "La torre di San Niccolò e il volto della medievalità", promosso dal Comune di Firenze e a cura del Comitato di San Niccolò.

Gli articoli più letti
Maltempo
P. Civile: ancora neve al centro-sud, venti forti anche al nord
Roma
Roma, manutenzioni bus Cotral truccate: un arresto e 50 indagati
Comuni
Consenso dei sindaci: vince Appendino, Raggi precipita penultima
Violenza donne
Caserta, ex guardia giurata uccide la moglie poi si suicida
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Il prototipo della nuova Civic Type R debutta al Salone di Tokyo
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
On line il sito del Fondo Astoi a tutela dei viaggiatori
Energia e Ambiente
Energia, Bellanova: Italia con Enea all'avanguardia internazionale
Moda
Milano Moda uomo, i quadri viventi di Antonio Marras
Scienza e Innovazione
Spazio, prima passeggiata spaziale per il francese Thomas Pesquet
TechnoFun
Arriva Switch, la nuova console trasformista di Nintendo
Sistema Trasporti
A Milano il car sharing DriveNow apre alle auto elettriche