giovedì 23 febbraio | 10:11
pubblicato il 16/dic/2011 21:06

Firenze/ Agguato a vescovo: oggi sentite due persone

Effettuate anche perquisizioni in città

Firenze/ Agguato a vescovo: oggi sentite due persone

Firenze, 16 dic. (askanews) - Due persone sono state sentite oggi, in Questura a Firenze, in merito all'agguato subito il 4 novembre scorso dall'arcivescovo di Firenze, Giuseppe Betori e dal suo segretario, don Paolo Brogi. Per una di loro, l'esame è durato molto, alcune ore. Non è dato sapere se su questa persona gravino anche dei sospetti o se sia semplicemente sentita come testimone. Intanto sarebbero in corso perquisizioni in città. Sempre in merito all'agguato, ieri è stata ricostruita la scena del crimine, nel tentativo di filmare quelli che possono essere stati i movimenti dell'aggressore, che ebbe circa un minuto e mezzo di tempo per sparare a don Paolo e minacciare il vescovo. E' quanto ci mette il cancello dell'androne della diocesi, dove avvenne il fatto, ad aprirsi e chiudersi. Non è dunque escluso che vi siano a breve nuovi sviluppi nelle indagini.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Vaticano
Vaticano: sorveglieremo per evitare abusi di simboli Santa Sede
Carige
Truffa a Carige, l'ex presidente Berneschi condannato a 8 anni
Campidoglio
Grillo in Campidoglio: su stadio Roma decidono Raggi e Consiglio
Salute
Aborto, Cei su ospedale San Camillo: "Non snaturare la legge 194"
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
150 ettari oliveto sul mare a Menfi, prende vita progetto Planeta
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Una legge per istituire la Giornata del risparmio energetico
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
A Tallinn in Estonia un robot fattorino fa consegne a domicilio
TechnoFun
La Cina leader nel mondo delle app per abbellire i selfie
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech