giovedì 08 dicembre | 15:17
pubblicato il 14/mag/2012 13:41

Fiat, operai occupano Unicredit e San Paolo a Termini Imerese

Dr motor non riesce ad ottenere linee di credito

Fiat, operai occupano Unicredit e San Paolo a Termini Imerese

Termini Imerese (askanews) - Banche occupate per protesta a Termini Imerese. Gli operai dell'ex stabilimento Fiat hsono entrati nella sede di Unicredit e di una filiale di Intesa San Paolo, in segno di protesta contro gli istituti finanziari e in generale contro le istituzioni accusate di non aver chiuso la partita del dopo Fiat nel paese in provincia di Palermo. In teoria secondo gli accordi alla Fiat dovrebbe subentrare la società molisana Dr Motor che però non riesce a ottenere linee di credito dalle banche per problemi di affidabilità e solidità finanziaria. Gli operai di Fim, Fiom e Uilm hanno deciso così di far riaccendere i riflettori su una vicenda non ancora chiusa. "Nonostante l'accordo non si sono viste le aziende, non sono iniziati i lavori non si è concretizzato l'esodo dei lavoratori Fiat che avrebbero permesso di rientrare all'interno del piano industriale Dr".Il problema riguarda 2.200 lavoratori, 670 dei quali "esodati", cioè rimasti senza stipendio e senza pensione dopo la riforma previdenziale del ministro Elsa Fornero.

Gli articoli più letti
Maltempo
Allerta protezione civile: pioggia e temporali sulla Sicilia
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni