sabato 10 dicembre | 08:31
pubblicato il 28/set/2012 16:16

Fiat di Pomigliano, blocco stradale dei cassintegrati

Chiedono garanzie occupazionali, previste nuove proteste

Fiat di Pomigliano, blocco stradale dei cassintegrati

Napoli (askanews) - Allo stabilimento Fiat di Pomigliano d'Arco in provincia di Napoli la calma sembra regnare sovrana ma in realtà la tensione resta alta. Alcune decine di cassintegrati hanno bloccato per alcune ore un incrocio adiacente la villa comunale di Pomigliano contro la mancata assunzione di tutti i lavoratori Fiat nella Newco. "Abbiamo manifestato per dire che l'incontro che c'è stato a Roma non ha chiarito il nostro futuro. A luglio del 2013 scadrà la nostra cassa integrazione per cessazione di attività e ci ritroveremo senza un lavoro".Il futuro della Fiat è quant o mai incerto e per i lavoratori hanno deciso di continuare a lottare per le garanzie occupazionali. Una nuova manifestazione di protesta, "senza alcuna bandiera", è stata decisa dai cassaintegrati dello stabilimento Fiat di Pomigliano, per il prossimo 3 ottobre, insieme ad altre forme di protesta tra cui anche un presidio permanente davanti allo stabilimento.

Gli articoli più letti
Natale
Albero rosso e oro per il Natale alla Galleria Alberto Sordi
Roma
Trovato a Roma cadavere,potrebbe essere giovane cinese scomparsa
Immigrati
Papa: nel presepe rivediamo dramma dei migranti sui barconi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina