venerdì 24 febbraio | 20:49
pubblicato il 19/dic/2011 11:53

Festa in Calabria per il ritorno a casa di Francesco Azzarà

Il volontario di Emergency: sorpreso da tanto calore

Festa in Calabria per il ritorno a casa di Francesco Azzarà

Reggio Calabria (askanews) - Un lungo applauso ha accolto Francesco Azzarà, il cooperante di Emergency rapito 4 mesi fa in Darfur, nel Sudan, al suo rientro in Calabria. Barba e capelli completamente rasati, la maglietta di Emergency addosso, il volto sereno e un bel sorriso: Azzarà è tornato a casa a Motta San Giovanni accolto dal calore dei suoi concittadini che hanno esposto anche uno striscione con la scritta: bentornato Francesco. Il volontario di Emergency ha trascorso la sua giornata a Motta San Giovanni, ricevendo decine di telefonate e visite nella casa dei suoi genitori.

Gli articoli più letti
Roma
Roma, truffe con falsi incidenti: arrestati 6 medici e 2 avvocati
Napoli
Napoli, assenteismo ospedale Loreto Mare: 94 indagati, 55 arresti
Campidoglio
Roma, Raggi in ospedale per controlli dopo un lieve malore
Campidoglio
Roma, medici: Raggi in netto miglioramento, si valuta uscita
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech