domenica 22 gennaio | 15:39
pubblicato il 19/dic/2011 11:53

Festa in Calabria per il ritorno a casa di Francesco Azzarà

Il volontario di Emergency: sorpreso da tanto calore

Festa in Calabria per il ritorno a casa di Francesco Azzarà

Reggio Calabria (askanews) - Un lungo applauso ha accolto Francesco Azzarà, il cooperante di Emergency rapito 4 mesi fa in Darfur, nel Sudan, al suo rientro in Calabria. Barba e capelli completamente rasati, la maglietta di Emergency addosso, il volto sereno e un bel sorriso: Azzarà è tornato a casa a Motta San Giovanni accolto dal calore dei suoi concittadini che hanno esposto anche uno striscione con la scritta: bentornato Francesco. Il volontario di Emergency ha trascorso la sua giornata a Motta San Giovanni, ricevendo decine di telefonate e visite nella casa dei suoi genitori.

Gli articoli più letti
Papa
Papa: vedremo cosa farà Trump. Mi preoccupa sproporzione economica
Maltempo
Rigopiano: si continua a scavare sotto la pioggia. Rischio slavine
Papa
Papa:no a Chiesa insapore in società dove anche verità è truccata
Maltempo
Hotel Rigopiano: su struttura impatto simile a 3.500 tir carichi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4