martedì 24 gennaio | 11:07
pubblicato il 27/apr/2011 14:30

Ferrero/ Una folla commossa per l'ultimo saluto a Pietro - punto

Alle esequie in duomo ad Alba anche il premier; benedizione Papa

Ferrero/ Una folla commossa per l'ultimo saluto a Pietro - punto

Alba (Cuneo), 27 apr. (askanews) - "Siamo tristi, delusi, attoniti, provati ma non smarriti, le sue doti umane sono l'eredità più preziosa per gli eredi, per i famigliari e per noi tutti". Così, dopo averne ricordato "la laboriosità, l'onestà, la rettitudine, la disponibilità e la sensibilità", il vescovo di Alba Giacomo Lanzetti, ha aperto intorno alle 11 la cerimonia funebre per Pietro Ferrero nel Duomo della cittadina in provincia di Cuneo. Poco prima il feretro del giovane industriale morto per un malore in Sudafrica mentre si allenava in bicicletta, la sua passione, era giunto nella basilica gotica scortato dai famigliari ed accolto da un lungo, sentito, applauso delle migliaia di cittadini che gremivano in un silenzio irreale piazza Risorgimento. Alle esequie, concelebrate dal vescovo di Alba insieme con il segretario di Stato Vaticano Tarcisio Bertone, oltre alle massime autorità civili e militari del Comune, Provincia e Regione, hanno partecipato, tra gli altri, il premier Silvio Berlusconi, giunto in compagnia del governatore piemontese Roberto Cota, la vicepresidente del Senato, Emma Bonino, il ministro per la Semplificazione, Roberto Calderoli, il sottosegretario all'Interno Michelino Davico e il suo collega alle Infrastrutture Mino Giachino, il vicepresidente del Csm, Michele Vietti, il sindaco di Torino Sergio Chiamparino, il presidente e ad di Mediobanca, Renato Pagliaro e Alberto Nagel, la regina del Belgio, Paola di Liegi e diversi esponenti di Confindustria. Erano presenti anche un centinaio di sindaci dei Comuni del Roero e delle Langhe. "Informato della mia venuta qui, il Santo Padre mi ha pregato di portarvi la sua benedizione apostolica e di assicurare a tutti il ricordo nella preghiera per ottenere pace e consolazione" ha annunciato il cardinale Bertone nella sua omelia, ricordando, tra l'altro, che "Pietro è stato una figura imprenditoriale esemplare, era un uomo che ha saputo incarnare le migliori qualità della nostra storia industriale, dell'eccellenza, della creatività e della valorizzazione del lavoro" e ha concluso sottolineando che "il suo esempio vive e vivrà in tutti coloro che ha amato". (segue)

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Stop alla caccia di tordi e beccacce
Stop alla caccia di tordi e beccacce, appello delle associazioni
Rigopiano
Hotel Rigopiano, bilancio sale a 7 vittime: ancora 22 i dispersi
Campidoglio
Roma, riparte maratona bilancio. Ok a emendamenti Giunta Raggi
Bagnasco
Bagnasco: povertà si allarga. Subito reddito di inclusione
Altre sezioni
Salute e Benessere
Digital Magics cede partecipazione in ProfumeriaWeb a Free Bird
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Sugli sci trainati dal drone: arriva il droneboarding
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4