lunedì 20 febbraio | 19:35
pubblicato il 17/apr/2013 15:31

Ferrari: da Senna a Villeneuve, al museo 'Casa Enzo' le auto storiche F1

Ferrari: da Senna a Villeneuve, al museo 'Casa Enzo' le auto storiche F1

(ASCA) - Roma, 17 apr - La storia di un uomo che ha lottato per vincere. Il percorso di uomo che e' diventato un mito attraverso le automobili. Enzo Ferrari e' uno dei volti piu' belli dell'Italia del novecento e il cavallino rampante e' ancora oggi fiore all'occhiello della nostra industria nel mondo. Sara' proprio al museo a lui dedicato, Casa Enzo Ferrari di Modena, nato un anno fa, che sara' inaugurata il 3 maggio ''Grand Prix: le Monoposto del Campionato di Formula 1'' un'inedita rassegna automobilistica dedicata alle vetture protagoniste del campionato mondiale di Formula 1 dal 1950 al 1994, messe a disposizione da alcuni collezionisti. L'evento, insieme ai dati di un anno di attivita' del museo, e' stato presentato questa mattina a Roma nella sede dell'Enit (Agenzia nazionale del turismo), partner della Fondazione Ferrari per questa nuova mostra, che vede anche il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena.

Diciassette macchine da corsa che hanno fatto la storia faranno riecheggiare il rombo dei motori fino all'ultima settimana di ottobre: dall'Alfa Romeo 159 alla Ferrari Lancia D50 di Juan Manuel Fangio; dalla Ferrari 312 T del Mondiale 1975 di Niki Lauda alla 312 T4 di Gilles Villeneuve, oltre alla Williams del grande Ayrton Senna. ''Un evento importante per l'Enit perche' ci da' la possibilita' di connetterci con qualcosa che caratterizza il nostro paese'', ha detto in apertura il presidente Enit Italia, Pierluigi Celli, che ha aggiunto: ''Dovendo guardare ai mercati esteri, e' importante avere dei sogni da vendere e la Ferrari consente questo all'Italia''.

I numeri del primo anno di vita del museo casa Enzo Ferrari sono ottimi, considerendo anche il sisma di maggio scorso che ha colpito soprattutto il modenese: ''Piu' di 77.000 i visitatori e oltre 12.000 persone che hanno partecipato a eventi e conferenze'' spiega Adriana Zini, direttore del museo. I numeri positivi delle entrate del museo sono stati ricordati anche da Maurizio Melucci, assessore al Turismo della Regione Emilia Romagna che ha poi sottolineato la ''vittoria di una sfida: far diventare il made in Italy un prodotto turistico''.

red/rus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Taxi
Sciopero Taxi, base prepara blitz a Roma. Delrio: regolamentare
Roma
Roma, grave il bimbo di 3 mesi rapito dal padre a Monterotondo
Salute
Infarto, 1 struttura sanitaria su 2 non ripetta volumi ministero
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia