mercoledì 18 gennaio | 07:07
pubblicato il 18/nov/2014 13:20

Federcuochi Lazio: con taglio tavolini aperto -1000 posti lavoro

Petizione dello cheg Alessandro Circiello su Change.org

Federcuochi Lazio: con taglio tavolini aperto -1000 posti lavoro

Roma, 18 nov. (askanews) - I tavolini all'aperto di Roma "valgono" più di 1.000 posti di lavoro. Posti che ora sono a rischio. A lanciare l'allarme, è Alessandro Circiello, chef romano, volto televisivo, ma anche e soprattutto presidente della Federazione Italiana Cuochi Lazio. Circiello ha deciso di aprire una petizione su Change.org per chiedere al sindaco Marino e ai consiglieri di Roma Capitale di rivedere le misure che, da agosto di quest'anno, hanno ridotto il numero di tavolini all'aperto per molti ristoratori del centro storico.

"Capisco le finalità di tutelare il decoro urbano nelle principali piazze della città, ma questi interventi stanno provocando un grave danno alle attività turistiche ed enogastronomiche - scrive Circiello nella sua petizione - Non confondiamo il giusto rispetto delle regole contro gli abusivismi, con un'indiscriminata riduzione delle possibilità di ristorazione all'aperto, caratteristica storica e perfino cinematografica della tradizione romana. La Federazione Italiana Cuochi Lazio è fortemente preoccupata per l'annunciato licenziamento di oltre mille dipendenti del settore della ristorazione a seguito dei suddetti provvedimenti".

Da qui la richiesta diretta al sindaco Marino e a tutto il Campidoglio: "Chiediamo al Sindaco Marino e ai signori Consiglieri comunali di Roma Capitale di voler intervenire per revocare le misure più inutilmente discriminatorie nei confronti del settore turistico e della ristorazione e favorire un sereno confronto che porti ad un piano di riqualificazione delle piazze e della ristorazione all'aperto che è nell'interesse non solo dei tanti imprenditori corretti e rispettosi della legalità, ma soprattutto dei tanti lavoratori che permettono a Roma di essere una delle principali località turistiche non solo per le attrazioni culturali ma anche per quelle enogastronomiche".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Bancarotta
Bancarotta, a Reggio Calabria 7 ordinanze cautelari
Cucchi
Cucchi, pm contesta omicidio preterintenzionale a 3 carabinieri
Immigrati
Naufragio nel Mediterraneo, a Trapani 38 superstiti e 4 vittime
Maltempo
Abruzzo ancora al buio, duecentomila persone senza corrente
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Moda, nasce Brandamour, nuovo polo del lusso Made in Italy
Scienza e Innovazione
Nell'Universo ci sono almeno due trilioni di galassie
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa