lunedì 16 gennaio | 16:48
pubblicato il 25/gen/2013 17:33

Farmacie: Federfarma, accordo su remunerazione esiste gia'

Farmacie: Federfarma, accordo su remunerazione esiste gia'

(ASCA) - Roma, 25 gen - ''Federfarma ricorda che l'accordo per la nuova remunerazione della filiera distributiva esiste gia', in quanto firmato il 16 ottobre, e che e' necessario avviare un confronto con il ministero e le altre componenti della filiera del farmaco per giungere alla sua applicazione''.

Lo afferma Annarosa Racca, presidente di Federfarma, in relazione alle dichiarazioni rilasciate stamani dal presidente di Farmindustria, Massimo Scaccabarozzi, sulla nuova proposta di remunerazione.

Federfarma, infatti, ricorda che la norma contenuta nella legge 135/2012 (spending review) ''prevedeva che la nuova remunerazione fosse definita sulla base di uno specifico accordo tra le componenti della filiera distributiva e l'AIFA, nel rispetto di alcuni vincoli ben precisi: invarianza dei costi con riferimento ai margini in vigore al 30 giugno 2012, rispetto dei tempi (90 giorni dall'entrata in vigore della legge), accordo tra tutte le componenti della filiera.

Solo nel caso di mancato accordo, la norma prevedeva che il Ministero della Salute, di concerto con quello dell'Economia, potesse procedere autonomamente con proprio decreto, d'intesa con la Conferenza Stato-Regioni e con il parere delle competenti Commissioni parlamentari''.

''Nonostante il 16 ottobre l'accordo sia stato raggiunto nel pieno rispetto dei vincoli di legge, - sottolineano i titolari di farmacia - il Ministero della salute ha attivato, proprio in questo scorcio finale di legislatura, la seconda procedura, il decreto autonomo, trasmettendo la propria proposta alla Conferenza Stato-Regioni''.

Per Federfarma gli aspetti critici della nuova proposta del Ministero sono soprattutto i seguenti: ''La nuova ipotesi penalizza pesantemente le piccole farmacie a basso fatturato, rurali e non, azzerando di fatto qualsiasi forma di agevolazione prevista nella remunerazione attuale e nell'accordo del 16 ottobre; questo rischia di mettere in crisi la capillarita' del servizio, proprio nelle zone piu' disagiate, dove la farmacia e' spesso l'unico presidio sanitario accessibile. Inoltre, l'ipotesi del Ministero non tiene conto dell'esigenza primaria evidenziata dal legislatore di estendere le procedure di tracciabilita' a tutti i farmaci, favorendo, con l'applicazione di un nuovo modello di remunerazione, il passaggio in farmacia anche dei medicinali innovativi ad alto costo, oggi distribuiti dalle ASL.

Ci sono poi una serie di questioni tecniche da chiarire per rendere effettivamente applicabile il provvedimento, che presenta incongruenze ed elementi di complessita' che, se non risolti, si ripercuoterebbero negativamente sull'efficienza del sistema''.

La presidente Racca ribadisce quanto gia' comunicato nei giorni scorsi al Ministro Balduzzi e al Ministro Grilli: ''Siamo disponibili al confronto per individuare le soluzioni piu' corrette per l'applicazione dell'accordo del 16 ottobre scorso. Chiediamo che si parta da li' per delineare un nuovo modello di remunerazione che produca realmente risultati positivi per il sistema in termini di sostenibilita', tracciabilita' del farmaco, razionalizzazione dei sistemi distributivi. I tempi per approfondire il problema ci sono: la spending review ha rinviato l'entrata in vigore della nuova remunerazione al 30 giugno 2013. Sediamoci intorno a un tavolo e verifichiamo tutti i nodi critici''.

red/mpd

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Comuni
Consenso dei sindaci: vince Appendino, Raggi precipita penultima
Corruzione
Latina, appalti truccati: 10 arresti tra cui sindaco di Sperlonga
Napoli
Napoli, scoppia un impianto a gas: un morto e 7 feriti, 5 gravi
Roma
Roma, manutenzioni bus Cotral truccate: un arresto e 50 indagati
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Kawasaki al Motor Bike Expo di Verona dal 20 al 22 gennaio
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
A Singapore la gara di Danza del leone, caccia i cattivi spiriti
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Milano Moda uomo, i quadri viventi di Antonio Marras
Scienza e Innovazione
Rompicapo galattico per telescopio Hubble
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Milano, mobilità sempre più ecosostenibile DriveNow