sabato 21 gennaio | 08:19
pubblicato il 08/feb/2013 14:08

Farmaci: Pani (Aifa), nasceranno nuove modalita' coinvolgimento cittadin

Farmaci: Pani (Aifa), nasceranno nuove modalita' coinvolgimento cittadin

(ASCA) - Roma, 8 feb - ''Nasceranno, all'interno dell'Agenzia Italiana del Farmaco, nuove modalita' di interazione e di coinvolgimento dei cittadini nel processo regolatorio. Per la prima volta nella storia dell'Agenzia i cittadini avranno un ruolo nel percorso d'accesso al farmaco. Il Convegno di oggi costituisce il punto di partenza per un viaggio da percorrere insieme nell'interesse del malato, oltre che un'occasione di confronto critico e costruttivo''. Lo ha detto il direttore dell'Aifa, Luca Pani, intervenuto oggi a Roma all'incontro ''Farmaci. Diritto di parola'', organizzato dalla stessa Agenzia italiana del Farmaco.

I lavori che hanno visto la partecipazione di rappresentanti delle principali istituzioni di regolamentazione del farmaco europee e americane, del ministero della Salute, delle regioni e dei rappresentanti della filiera del farmaco e delle associazioni, e' stato organizzato proprio con l'obiettivo di porre le basi per attuare anche in Italia forme concrete di partecipazione dei cittadini sulle tematiche di accesso al farmaco. Un impegno, quello assunto oggi dall'Aifa, ''nel segno della trasparenza e della partecipazione per rilevare le sollecitazioni dei cittadini e dei pazienti e le istanze provenienti dalla societa' civile, su un terreno delicato come quello delle politiche del farmaco''.

''L'attivita' delle agenzie regolatorie - ha spiegato Pani - non puo' prescindere dalla conoscenza approfondita e dalla comprensione effettiva delle problematiche, delle esigenze e delle proposte di cui sono portatori i malati e le loro famiglie, in particolare rispetto alle possibilita' di cura e all'accesso ai farmaci. A questo scopo l'Aifa ha attivato il gruppo di lavoro 'Monitoraggio per l'accesso ai farmaci', con il mandato di proporre risposte concrete all'esigenza sollevata da diverse Associazioni di cittadini e dagli stessi operatori sanitari, di monitorare costantemente le eventuali difficolta' di erogazione dei farmaci a livello territoriale e ospedaliero''. ''E proprio nell'ottica di questo nuovo approccio - ha aggiunto - l'Agenzia ha istituito una specifica consultazione pubblica per dare voce a pazienti, cittadini, operatori sanitari ed enti interessati ad offrire la propria opinione sul nuovo modello di raccolta''.

red/mpd

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Hotel Rigopiano, estratte mamma e bimbo: in ospedale, stanno bene
Maltempo
Rigopiano, Vigili fuoco: trovati 10 superstiti, 5 già ricoverati
Maltempo
Valanga Rigopiano, Soccorso alpino: trovati vivi 6 dispersi
Maltempo
Maltempo, vigili fuoco: in contatto con una donna e due bambini
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4