lunedì 16 gennaio | 14:30
pubblicato il 19/giu/2013 20:49

Farmaci: in Pvs 30% sono contraffatti. Mini Lab per individuarli

Farmaci: in Pvs 30% sono contraffatti. Mini Lab per individuarli

(ASCA) - Roma, 19 giu - I medicinali al di sotto degli standard di qualita' farmaceutici e quelli contraffatti possono costituire un rischio mortale. L'Interpol, la piu' grande organizzazione di polizia internazionale del mondo, stima che circa il 30% di tutti i farmaci nei Paesi in via di sviluppo sia contraffatto o di qualita' scadente. La Global Pharma Health Fund (GPHF), organizzazione di beneficenza finanziata da Merck, e' impegnata nella lotta ai farmaci contraffatti e ha sviluppato il 'Minilab' per rilevare i farmaci contraffatti in modo rapido, semplice e affidabile.

Due valigie dal peso di circa 30 chilogrammi l'una contengono un gran numero di kit per i test che gli operatori sanitari pubblici nei Paesi in via di sviluppo possono utilizzare per ispezionare i prodotti farmaceutici. I campioni di riferimento sono utilizzati per verificare l'identita' e la concentrazione di 63 principi attivi in totale, compresi i farmaci anti-malarici, gli antibiotici, gli analgesici e gli antipiretici.

Le analisi sono rapide, non devono contare su fonti di alimentazione esterna e possono essere effettuate con semplice acqua potabile. Attualmente non esiste alcun prodotto paragonabile al Minilab. Ad oggi, il GPHF ha fornito 600 Minilab al prezzo di costo in oltre 80 Paesi. Piu' della meta' di questi Paesi e' in Africa, mentre un terzo si trova in Asia. La contraffazione dei farmaci e' un fenomeno di diffusione mondiale. Tutti i farmaci possono essere soggetti a contraffazione, che siano essi di marca oppure generici, medicinali salvavita oppure versioni generiche e poco costose di farmaci antidolorifici o antistaminici.

Nei Paesi piu' industrializzati, dotati di norme e sistemi di monitoraggio validi, l'incidenza delle medicine contraffatte e' estremamente bassa - meno dell'1% del valore di mercato, sulla base delle statistiche fornite dai Paesi interessati.

Si stima, invece, che in alcune aree di Asia, Africa e America Latina, i prodotti farmaceutici contraffatti compongano ben il 30% del mercato.

Inoltre, e' stato riscontrato che oltre il 50% dei farmaci acquistati su Internet da siti illegali, che nascondono il loro indirizzo fisico, era contraffatto.

red/mpd

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Comuni
Consenso dei sindaci: vince Appendino, Raggi precipita penultima
Corruzione
Latina, appalti truccati: 10 arresti tra cui sindaco di Sperlonga
Napoli
Napoli, scoppia un impianto a gas: un morto e 7 feriti, 5 gravi
Roma
Roma, manutenzioni bus Cotral truccate: un arresto e 50 indagati
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Trump avverte Merkel su commercio: troppe Mercedes negli Usa
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
On line il sito del Fondo Astoi a tutela dei viaggiatori
Energia e Ambiente
Energia, Bellanova: Italia con Enea all'avanguardia internazionale
Moda
Milano Moda uomo, i quadri viventi di Antonio Marras
Scienza e Innovazione
Spazio, lanciato razzo di SpaceX dopo l'esplosione di settembre
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Anas: nel 2016 traffico in crescita, su tutta la rete +2,45%