sabato 03 dicembre | 11:02
pubblicato il 22/feb/2013 20:50

Farmaci: Anifa, calano consumi medicinali da banco. 2012 anno difficile

Farmaci: Anifa, calano consumi medicinali da banco. 2012 anno difficile

(ASCA) - Milano, 22 feb - Il 2012 e' stato un anno difficile per il comparto dei farmaci senza obbligo di prescrizione: a parita' di classificazione i dati indicano un calo dei consumi pari al 5.4% e una contrazione della spesa pari al 3.7%. Tuttavia, grazie al delisting, cioe' ai provvedimenti di riclassificazione da farmaco con obbligo di prescrizione non rimborsabile a farmaco senza obbligo di prescrizione di oltre 350 confezioni di farmaci, il mercato dei senza ricetta tiene con una diminuzione piu' contenuta dei consumi (-1,6%) e una crescita dei fatturati (+2,5%) rispetto alla fotografia del mercato scattata nel 2011. Sono, questi, i dati diffusi oggi dall'ANIFA - Associazione dell'Industria Farmaceutica dell'Automedicazione. Considerando nel dettaglio le due categorie che costituiscono i farmaci senza obbligo di ricetta, si osserva una contrazione delle vendite del 5,1% del numero di confezioni di farmaci di automedicazione o OTC (quelli cioe' per i quali e' consentita la comunicazione al grande pubblico) con un fatturato pari a 1.675 milioni di euro, in diminuzione del 2,8%, mentre si registra un tracollo delle vendite per i SOP (quelli che non possono comunicare direttamente al cittadino) con una contrazione del 6,2% delle confezioni vendute (87,5 milioni) e del 5,6% della spesa (oltre 717 milioni di euro).

''La crisi economica sta contribuendo ad acuire un trend negativo che caratterizza ormai da anni l'andamento del comparto dei farmaci di automedicazione e che da tempo auspichiamo possa essere invertito'' commenta il presidente ANIFA Stefano Brovelli, secondo il quale, ''e' necessario allargare l'offerta dei farmaci senza obbligo di ricetta di automedicazione, favorendo nuovi switch di molecole da prescrizione a OTC e semplificandone l'iter burocratico''.

In termini di classi terapeutiche, nel 2012 i farmaci per la cura delle affezioni respiratorie (tosse, raffreddore) si confermano al primo posto in termini di quota di mercato (28,3% per un giro di affari di oltre 103 milioni di confezioni e fatturato di oltre 672 milioni di confezioni).

Seguono i farmaci gastrointestinali che si attestano al secondo posto - con quasi 68 milioni di confezioni e 433 milioni di euro di fatturato (quota di mercato 18,2%) - e gli analgesici con oltre 57 milioni di confezioni e quasi 437 milioni di euro (quota di mercato 18,3%). Quarto posto per dermatologici con quasi 28 milioni di confezioni, 233 milioni di euro di fatturato e una quota di mercato del 9,8% a valori. Scavalcata per la prima volta la classe delle vitamine e integratori che lasciano la loro posizione ai farmaci per l'apparato circolatorio, quinti per importanza con oltre 14 milioni di confezioni e circa 158 milioni di euro di fatturato (quota di mercato pari al 6,6%), in parte per effetto del delisting e, in parte, per il passaggio di prodotti nella classe dei notificati.

La farmacia si conferma essere il canale privilegiato per l'acquisto dei farmaci senza obbligo di ricetta (quota di mercato pari al 93% del giro di affari complessivo). Infine, secondo i dati IMS Health, il prezzo medio per le specialita' senza ricetta si attesta a 7.6 euro, con aumenti medi contenuti e pari all'1.8%, inferiori in tutti i canali rispetto a quanto registrato dai dati di consuntivo 2011 (+3.2%).

red/mpd

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Censis
Censis: paura degli stranieri, immigrazione preoccupa 44% italiani
Censis
Bullismo, oltre metà 11-17enni ha subìto comportamenti offensivi
Sanità
Il 16 dicembre sciopero medici ospedalieri e dirigenti sanitari
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari