domenica 19 febbraio | 20:46
pubblicato il 16/ott/2013 15:29

Fao: Unicef, ogni giorno 18mila bimbi al mondo muoiono prima dei 5 anni

Fao: Unicef, ogni giorno 18mila bimbi al mondo muoiono prima dei 5 anni

(ASCA) - Roma, 16 ott - ''Una corretta alimentazione nei primi 1.000 giorni di vita del bambino e' fondamentale per prevenire la malnutrizione e l'arresto della crescita, migliora la salute e le capacita' di apprendimento e amplia le opportunita' di sviluppo e produttivita' nel futuro. Circa 800.000 decessi infantili al mondo sono legati ad uno scarso o poco corretto allattamento al seno. I bambini che vengono allattati esclusivamente al seno per i primi sei mesi di vita hanno 14 volte piu' probabilita' di sopravvivere: ancora oggi, ogni giorno, nel mondo, muoiono per cause prevenibili 18 mila bambini prima del loro 5* compleanno: il dato piu' sconcertante e' che il 45% di queste morti ha come causa concomitante la malnutrizione''. Questo quanto dichiarato dal presidente dell'Unicef Italia Giacomo Guerrera a commento della giornata mondiale dell'alimentazione. ''Per questo, l'Unicef Italia lancera' nelle prossime settimane una campagna di raccolta fondi e sensibilizzazione sul tema della malnutrizione con l'obiettivo di salvare migliaia di bambini'', ha concluso Guerrera. red/mpd

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Terremoti
A Norcia consegnate le chiavi delle prime casette post-sisma
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia