venerdì 02 dicembre | 21:14
pubblicato il 31/gen/2011 09:08

Falsi poveri e finti invalidi, nel 2010 denunciati in 5 mila

Rapporto GdF: chiedevano sussidi possedendo case e auto di lusso

Falsi poveri e finti invalidi, nel 2010 denunciati in 5 mila

Roma, 31 gen. (askanews) - Attestavano bassi tenori di vita, fruendo dallo Stato e da altri enti pubblici di agevolazioni che non gli spettavano (come borse di studio, contributi sugli affitti ed altri sussidi) e che, invece, potevano essere destinate ai veramente bisognosi. Al contrario, però, possedevano belle case e auto di lusso. Sono stati quasi 5 mila (4.486) i falsi invalidi o finti poveri scoperti e denunciati in Italia nel corso del 2010 dalla Guardia di Finanza. In Veneto, spiega il report annuale delle Fiamme Gialle, qualcuno chiedeva contributi per pagare l'affitto di casa, ma guidava auto di pregio, oppure in Toscana dei proprietari di lussuosi appartamenti nel centro di Firenze chiedevano buoni per le mense scolastiche e per l'acquisto dei libri per i figli. Ma le truffe non risparmiano neanche il Sud: in Calabria un commerciante otteneva l'esenzione del ticket sanitario per dichiarata indigenza, peccato che possedeva 90 immobili.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Inchiesta Roma
Mafia Capitale, altro processo: chiesto giudizio per 24 persone
Criminalità
Roma, imprenditore sequestrato e seviziato per usura: 3 arresti
Censis
Bullismo, oltre metà 11-17enni ha subìto comportamenti offensivi
Censis
Censis: paura degli stranieri, immigrazione preoccupa 44% italiani
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari