lunedì 27 febbraio | 21:59
pubblicato il 28/ott/2011 18:26

Expo 2015, i delegati stranieri: Milano è la città giusta

Giudizio positivo dopo l'International Participants Meeting

Expo 2015, i delegati stranieri: Milano è la città giusta

Milano, 28 ott. (askanews) - Un evento che sarà una vetrina per la città di Milano, con un tema, "Nutrire il pianeta, energia per la vita", importante per tutti i Paesi del mondo che parteciperanno. l'Expo 2015 per i delegati stranieri presenti all'International Participants Meeting. Dalle loro impressioni emerge la visione di una Milano aperta al mondo, la città giusta per ospitare l'Esposizione universale.CINA"Abbiamo delle grandissime aspettative sull'Expo di Milano, sarà una vetrina". "Sia Shanghai che Milano sono grandi città, molto famose per la finanza, l'economia, la cultura, la creatività. La differenza sta nel tema: quello del 2015 è legato a agricoltura, alimentazione e nutrizione, temi importantissimi per tutto il mondo, non solo per i Paesi in via di sviluppo. Da qualunque parte veniamo abbiamo conoscenze e capacità da convidivere".GERMANIA "Milano è la città giusta perchè è molto famosa in Europa: la capacità di avere un'area per un'Expo mondiale c'è, Milano ha già ospitato l'Expo nel 1906, e adesso può continuare la sua storia. Sono molto ottimista sul fatto che potrà riuscire e avere moltissimo successo.BELGIO"Milano ha un'immagine straordinaria all'estero, di capitale della moda, del design, è una città dall'immagine già eccellente"."Penso che dopo Shanghai non ci fosse modo di fare meglio, dunque si doveva scegliere un'altra visione, bisogna attirare i giovani. Qui a Milano c'è un tema talmente buono e coerente che dovrà riuscire".ANGOLA"La città di Milano è molto bella e interessante. Il tema dell'Expo è il più importante rispetto alle ultime due edizioni perchè dobbiamo lavorare tutti insieme, per fare qualcosa per cambiare l'alimentazione mondiale. Sono felice che sia stato scelto perchè ci porta a riflettere su come distribuire il cibo nel mondo in modo più equilibrato, tra Paesi ricchi e poveri".HAITI"Milano è una città eccellente per ospitare l'Expo, è una città internazionale, le persone parlano diverse lingue, è ben organizzata, e potrà sviluppare una bellissima Esposizione. Io e tutti i miei colleghi siamo rimasti impressionati: non abbiamo ancora firmato l'accordo ma lo faremo presto. Per questo sono qui".

Gli articoli più letti
Biotestamento
Marco Cappato: Fabo è morto alle 11.40
Criminalità
Rapine ed estorsioni a Napoli, 47 misure cautelari
'Ndrangheta
'Ndrangheta, sequestrati a imprenditore colluso beni per 2,5 mln
Maltempo
Allerta Protezione civile: pioggia e venti forti al Centro-Nord
Altre sezioni
Salute e Benessere
Malattie rare, Scaccabarozzi: 560 farmaci in sviluppo nel mondo
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Fisica, Masterclass: 3000 studenti alla scoperta delle particelle
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech