giovedì 08 dicembre | 01:34
pubblicato il 04/giu/2013 12:00

Eternit/ Orlando: Riconoscimento giusto, pagato prezzo durissimo

"C'è ancora molto lavoro da fare ma possiamo colmare il gap"

Eternit/ Orlando: Riconoscimento giusto, pagato prezzo durissimo

Roma, 4 giu. (askanews) - "Si tratta di un importante passo nella direzione di un giusto riconoscimento a chi ha pagato un prezzo durissimo per un utilizzo sconsiderato di alcuni matreriali e soprattutto una sanzione a chi esposto vite umane, lavoratori a un rischio inaccettabile". Così il ministro dell'Ambiente Andrea Orlando ha commentato stamattina a Prima di tutto su Radio 1 la sentenza di ieri sul caso Eternit. Orlando ha spiegato che "va dato atto a chi ha fatto le indagini, a chi ha promosso l'inchiesta di aver fatto un grande lavoro non solo giudiziario ma anche scientifico. Dobbiamo recuperare terreno, ovviamente. Molte aree vanno censite, ci sono molte criticità da sanare. L'amianto in Italia è stato utilizzato in modo intenso, il ciclo di smaltimento va chiuso in molte realtà, per cui molto lavoro c'è da fare, ma abbiamo anche la consapevolezza di poter colmare questo gap", ha concluso il ministro.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Sicurezza
Gabrielli: militari non c'entrano con controllo territorio
Camorra
Intreccio camorra-politica: 11 arresti in Irpinia
Maltempo
Allerta protezione civile: pioggia e temporali sulla Sicilia
Droga
Frosinone, blitz antidroga di Polizia e Carabinieri: 50 arresti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni