giovedì 23 febbraio | 13:00
pubblicato il 20/mag/2013 14:02

E.Romagna/Sisma: Gabrielli, fatto tutto possibile. Tempi lunghi aiuti

E.Romagna/Sisma: Gabrielli, fatto tutto possibile. Tempi lunghi aiuti

(ASCA) - Roma, 20 mag - ''Per le condizoni date e per gli strumenti a nostra disposizione, credo prorpio che abbiamo fatto tutto quello che era possibile fare''. Lo ha detto, intervenendo alla trasmissione di Radio 1 'Prima di tutto', il capo della Protezione civile, Franco Gabrielli, in riferimento al sisma che un anno fa ha colpito l'Emilia Romagna, la Lombardia e il Veneto.

''L'Emilia e' un cantiere nel quale la gente sta riprendendo, ovviamente con tutti i problemi creati dal sisma, problemi aggravati dalla condizione del paese, non certo florida'' ha osservato Gabrielli il quale non ritiene che le critiche avanzate dal prsidente della regione Emilia Romagna, Vasco errani, siano riferite al sistema di protezione civile. Al contrario, ''la critiche, che condivido, sono rivolte al sistema di erogazione delle risorse, un problema che affligge tutti i post-eventi calamitosi, da quello dell'Emilia, al Mantovano, al Rodigino.

Su questo punto - ha sottolineato Gabrielli - ho insistito molto col presidente Letta: chi ha sofferto drammi di questa gravita' non puo' permettersi tempistiche inadeguate per la risoluzione dei loro gravissimi problemi, tempistiche che con l'emergenza non hanno nulla a che vedere. E gli amministratori locali rivestono il delicato compito di fare front-office tra le esigenze della gente e le richieste che vanno poi indirizzate alle strtutture regionali e statuali''.

Secondo Gabrielli ''il tema fondamentale resta quello della tempestivita' negli interventi sotto il profilo delle risorse. Anche perche' in tutti i casi, ultimo l'Emilia, si tratta di popolazioni e cittadini che non stanno con le mani in mano, ma laboriosi e pronti al sacrificio. E meritano interventi immediati''.

''Mi preme sottolineare - conclude Gabrielli - l'importanza della prevenzione. Se in questo paese, non si prendera' coscienza che la prevenzione di un evento e' il modo migliore, la politica giusta per attenuarme le ripercussioni e i danni, la nostra sara' una emergenza continua'', ha chiuso il capo della Protezione civile.

red-stt/mpd

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Carige
Truffa a Carige, l'ex presidente Berneschi condannato a 8 anni
Campidoglio
Grillo in Campidoglio: su stadio Roma decidono Raggi e Consiglio
Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Salute
Aborto, Cei su ospedale San Camillo: "Non snaturare la legge 194"
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Nestlé eliminerà 18.000 tonn. di zucchero da prodotti entro 2020
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech