giovedì 19 gennaio | 10:30
pubblicato il 20/mag/2013 13:04

E.Romagna/Sisma: Coldiretti, ancora nemmeno un euro ad aziende agricole

E.Romagna/Sisma: Coldiretti, ancora nemmeno un euro ad aziende agricole

(ASCA) - Roma, 20 mag - Le circa seimila aziende agricole danneggiate (il 25% delle 23.500 imprese totali danneggiate rilevate dalla Protezione civile) in dodici mesi non hanno ricevuto neanche un euro, mentre gli acquisti solidali da parte degli italiani di un milione di chili ha permesso di salvare il parmigiano reggiano: si tratta di una situazione paradossale in quanto i soldi sono stati stanziati, ma non riescono ad arrivare alle imprese.

E' quanto denuncia la Coldiretti ad un anno del sisma nel sottolineare che, nonostante le procedure di rilevamento dei danni e gli stanziamenti dei fondi in tempi sufficientemente veloci grazie all'impegno delle Istituzioni regionali, una burocrazia estremamente frammentata tra regole e pubblica amministrazione ha impedito - spiega una nota - che i finanziamenti, pur disponibili, raggiungessero cittadini e imprenditori in tempi adeguati alla gravita' dell'evento. Si e' creata una situazione di stallo - spiega Coldiretti - soprattutto a causa di un rimpallo di responsabilita' tra professionisti, Comuni, struttura commissariale e Regione, prigionieri di regole e norme urbanistiche non chiare e molto frammentate, con l'aggravante delle banche che procedono molto lentamente nella concessione del credito, anche se c'e' la garanzia della Cassa depositi e Prestiti. Gli imprenditori agricoli sono quindi ripartiti - conclude la Coldiretti - mettendo mano ai loro risparmi per acquistare macchine, mettere in sicurezza edifici e lavorare i loro prodotti, assicurando continuita' sul mercato.

Il Parmigiano Reggiano e' stato, invece, salvato anche dalla corsa all'acquisto degli italiani che hanno portato a casa per solidarieta' oltre un milione di chili del prestigioso formaggio che, recuperato dalle macerie dei magazzini, e' diventato il prodotto simbolo del sisma con quasi 600mila forme di parmigiano cadute a terra , 37 caseifici di Modena, Reggio Emilia, Mantova e Bologna danneggiati insieme a oltre 600 allevamenti. Grazie alle vendite solidali attuate dalla Coldiretti attraverso i mercati e le botteghe di Campagna Amica e quelle attraverso le principali catene distributive, si e' generata una enorme catena di solidarieta' anche via internet che ha salvato dal fallimento stalle, caseifici e magazzini e sostenuto la ripresa dell'economia e dell'occupazione del territorio. com-stt/res

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Terremoti
Cnr: sisma fenomeno di contagio a cascata tra faglie adiacenti
Terremoti
Sisma, Raggi: a Roma saranno avviate verifiche su scuole e uffici
Terremoti
Terremoto, sindaca Raggi riunisce il centro operativo comunale
Terremoti
Sisma centro Italia, Ingv: oltre 100 scosse, 4 sopra magnitudo 5
Altre sezioni
Salute e Benessere
"Guarda che bello", quando gli occhi dei bimbi si curano con gioia
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
"L'Ara com'era", il racconto dell'Ara Pacis diventa più immersivo
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Gb, arrivato a Londra primo treno merci proveniente dalla Cina