lunedì 27 febbraio | 08:28
pubblicato il 01/mar/2012 10:19

Enna, imprenditori collusi con la mafia: 6 arresti

Cosa nostra garantiva appalti e minacciava ditte concorrenti

Enna, imprenditori collusi con la mafia: 6 arresti

Enna, (askanews) - Imprenditori collusi con la mafia per aggiudicarsi appalti e lavori in provincia di Enna: è la scoperta fatta dalla polizia, che ha arrestato sei persone per associazione a delinquere di tipo mafioso, violenza e minaccia. Tra gli arrestati due imprenditori del Catanese e del Palermitato che, approfittando dei rapporti con esponenti di Cosa Nostra, si sono aggiudicati lavori di movimento terra, carpenteria e fornitura di calcestruzzi, per il rifacimento delle opere di urbanizzazione della zona artigianale di Aidone, in provincia di Enna. Lavori garantiti da atti indimidatori nei confronti di ditte concorrenti, così dissuase dai mafiosi a concorrere ai lavori. Degli altri quattro arrestati, due erano già stati condannati in primo grado come esponenti della mafia ennese.

Gli articoli più letti
Biotestamento
Dj Fabo in Svizzera, visite mediche per decidere l'eutanasia
Campidoglio
Roma, Colomban: progetto taglio partecipate senza licenziamenti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech