lunedì 16 gennaio | 12:45
pubblicato il 01/mar/2012 10:19

Enna, imprenditori collusi con la mafia: 6 arresti

Cosa nostra garantiva appalti e minacciava ditte concorrenti

Enna, imprenditori collusi con la mafia: 6 arresti

Enna, (askanews) - Imprenditori collusi con la mafia per aggiudicarsi appalti e lavori in provincia di Enna: è la scoperta fatta dalla polizia, che ha arrestato sei persone per associazione a delinquere di tipo mafioso, violenza e minaccia. Tra gli arrestati due imprenditori del Catanese e del Palermitato che, approfittando dei rapporti con esponenti di Cosa Nostra, si sono aggiudicati lavori di movimento terra, carpenteria e fornitura di calcestruzzi, per il rifacimento delle opere di urbanizzazione della zona artigianale di Aidone, in provincia di Enna. Lavori garantiti da atti indimidatori nei confronti di ditte concorrenti, così dissuase dai mafiosi a concorrere ai lavori. Degli altri quattro arrestati, due erano già stati condannati in primo grado come esponenti della mafia ennese.

Gli articoli più letti
Comuni
Consenso dei sindaci: vince Appendino, Raggi precipita penultima
Maltempo
P. Civile: ancora neve al centro-sud, venti forti anche al nord
Roma
Roma, manutenzioni bus Cotral truccate: un arresto e 50 indagati
Napoli
Napoli, scoppia bombola del gas: un morto e almeno due feriti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Il prototipo della nuova Civic Type R debutta al Salone di Tokyo
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
On line il sito del Fondo Astoi a tutela dei viaggiatori
Energia e Ambiente
Energia, Bellanova: Italia con Enea all'avanguardia internazionale
Moda
Milano Moda uomo, i quadri viventi di Antonio Marras
Scienza e Innovazione
Cnh crede nell'Internet of Things per l'agroalimentare
TechnoFun
Arriva Switch, la nuova console trasformista di Nintendo
Sistema Trasporti
A Milano il car sharing DriveNow apre alle auto elettriche