mercoledì 07 dicembre | 15:18
pubblicato il 27/apr/2012 14:27

Enna, il luogo del ritrovamento del corpo di Vanessa Scialfa

La ragazza uccisa dal convivente per gelosia

Enna, il luogo del ritrovamento del corpo di Vanessa Scialfa

Enna, (askanews) - E' stato ritrovato qui il cadavere di Vanessa Scialfa, fra le sterpaglie sotto un cavalcavia vicino alla ex miniera di Pasquasia, lungo la Statale 117 per Caltanissetta. A gettare il suo corpo il convivente Francesco Lo Presti che ha confessato di averla strangolata dopo una violenta lite, poi di averla trasportata fino a qui avvolta in un lenzuolo e infine di averla buttata nel vuoto.Inizialmente il 34enne aveva dichiarato che la ragazza, 20 anni, si era allontanata da casa volontariamente ma dopo ore di interrogatorio è crollato, anche grazie ad un escamotage degli inquirenti che gli hanno fatto credere di aver trovato la ragazza ancora in vita. Così l'uomo ha confessato e ha guidato lui stesso gli agenti fino al luogo in cui si trovava il cadavere. Il movente sarebbe da ricercare in un futile motivo di gelosia.

Gli articoli più letti
Camorra
Intreccio camorra-politica: 11 arresti in Irpinia
Droga
Frosinone, blitz antidroga di Polizia e Carabinieri: 50 arresti
Sicurezza
Gabrielli: militari non c'entrano con controllo territorio
Papa
Il papa: le chiese siano oasi di bellezza in periferie degradate
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Dopo il panettone in Gran Bretagna volano bollicine Pignoletto
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni