venerdì 09 dicembre | 01:24
pubblicato il 10/feb/2011 09:24

Enna: il cane abbaia di notte, quattro proprietari condannati

Sentenza della corte di Cassazione a difesa del sonno dei vicini

Enna: il cane abbaia di notte, quattro proprietari condannati

Tempi duri per i padroni dei cani: se il vostro fido abbaia la notte si rischia perfino il carcere. La Cassazione ha infatti confermato la linea durissima, emersa nel corso di diversi processi, nei confronti di quattro proprietari di cani nel quartiere di Nicosia ad Enna. I quattro erano stati denunciati dagli abitanti del quartiere nisseno per disturbo alla quiete pubblica. Durante la notte, e per un lungo periodo, aveva luogo uno strano concerto: un primo cane cominciava ad abbaiare e in breve tutti i cani dei padroni del quartiere si associavano alla cagnara impedendo il sonno dei vicini. "Le urla dei cani - hanno fanno presente i supremi giudici della prima corte penale con la sentenza numero 4706 - potevano essere agevolmente attenuate, o senz'altro evitati dai relativi proprietari". Condannati, ora, a due mesi di carcere e a 500 euro di ammenda.

Gli articoli più letti
Immigrati
A Pozzallo sbarcati 573 migranti: duecento soccorsi in ipotermia
Papa
Papa: prego per bambini, famiglie che fanno fatica e lavoratori
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni