domenica 19 febbraio | 12:55
pubblicato il 19/feb/2014 16:46

Energia: Cia, da incentivi biometano nuove opportunita' aziende agricole

Energia: Cia, da incentivi biometano nuove opportunita' aziende agricole

(ASCA) - Roma, 19 feb 2014 - Il decreto per l'incentivazione al biometano apre nuove opportunita' per le aziende agricole italiane, dando impulso a una filiera ad alta intensita' lavorativa e consentendo alle imprese del settore di integrare il reddito, producendo cibo ed energia in modo sostenibile. Lo afferma in una nota la Confederazione italiana agricoltori (Cia), che ha presenatto al Mipaaf dei ''Quaderni delle agroenergie'' a cura di Enama.

I ''Quaderni'' sono una sorta di guida pratica e di orientamento per il mondo agricolo circa le novita' introdotte dal testo normativo, in particolare dal decreto sul biometano approvato a dicembre, che e' frutto di un grande lavoro di squadra a cui l'Aiel, l'Associazione italiana energie agroforestali della Confederazione, ha partecipato in modo attivo. Il biometano, d'altra parte, ha potenzialita' enormi - ricorda la Cia - essendo l'unica fonte rinnovabile che puo' essere utilizzata per produrre energia elettrica, in cogenerazione ad alto rendimento, energia termica e come biocarburante per l'autotrazione. Soprattutto con questo decreto, si promuove prioritariamente l'uso del biometano nei trasporti come biocarburante, privilegiando quello ottenuto da sottoprodotti, con un occhio di riguardo per gli impianti piu' piccoli e piu' alla portata delle imprese agro-zootecniche.

Ma soprattutto, puntando sulle agroenergie come il biometano, si possono ridurre i costi della bolletta energetica e dei carburanti, visto che - evidenzia la Cia - l'Italia e' costretta a importare l'85 per cento dell'energia che consuma, con una spesa di 60 miliardi di euro l'anno per l'acquisto di petrolio e gas dai Paesi esteri. In piu', incentivando la produzione di agroenergie, si abbassano le emissioni di anidride carbonica, con un enorme beneficio per l'ambiente, nell'ottica di uno sviluppo sostenibile che chiede di ''consumare di meno per produrre di piu'''. Vale la pena ricordare che il biometano, realizzato con biomasse di integrazione (effluenti zootecnici, sottoprodotti agricoli e agroindustriali, colture non alimentari o di secondo raccolto) e sfruttando i terreni un tempo destinati al ''seat aside'' - conclude la Cia - potrebbe portare le imprese agricole a una produzione entro il 2030 di circa 8 miliardi di metri cubi. Con un risparmio di 5 miliardi di euro l'anno sull'importazione di gas. com-stt/mpd

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Campidoglio
Raggi: vogliamo stadio della Roma ma nel rispetto della legge
Immigrati
Guardia costiera: oggi 358 migranti salvati nel Mediterrano
Cinema
Napoli ricorda Totò a 50 anni da morte con show e set ricreati
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia