sabato 25 febbraio | 12:41
pubblicato il 30/nov/2011 21:12

Enav/ Simoni a Pm: Cacciai Di Lernia che mi offriva tangenti

Atto istruttorio sarà depositato venerdì al Riesame

Enav/ Simoni a Pm: Cacciai Di Lernia che mi offriva tangenti

Roma, 30 nov. (askanews) - Pressioni per favorire la Selex fino a pochi giorni fa. Lo ha raccontato agli inquirenti della Procura di Roma il dirigente dell'Enav, Fausto Simoni, "impermeabile" al sistema delle sovrafatturazioni e delle tangenti. La sua testimonianza raccolta sabato mattina dai pubblici ministeri sarà depositata venerdì al tribunale del Riesame. Secondo quanto si è appreso Simoni ha spiegato ai magistrati che una settimana prima degli arresti avvenuta il 19 novembre ha ricevuto pressioni per favorire la Selex. "Io avevo cacciato Di Lernia che mi offriva dei soldi ma poi Pugliesi mi ha telefonato e mi ha detto che dovevo riceverlo di nuovo".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Campidoglio
Roma, medici: Raggi in netto miglioramento, si valuta uscita
Salute
A Giulio Maira il premio Raffaele Marinosci per la Medicina
Cucchi
Cucchi: sospesi da servizio tre carabinieri accusati di omicidio
Papa
Papa: rischiamo una grande guerra mondiale per l'acqua
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech