lunedì 05 dicembre | 06:28
pubblicato il 12/apr/2013 15:56

Educazione stradale: domenica premiati 50 ragazzi campioni guida sicura

(ASCA) - Roma, 12 apr - Sono oltre 10.000 i ragazzi neopatentati che nel 2012 hanno partecipato agli incontri del Sara Safe Factor, il progetto di educazione stradale - ideato e portato avanti da Sara Assicurazioni in collaborazione con ACI e ACI Sport - per gli studenti in eta' da patente di una trentina di citta' italiane grandi e medio-grandi. E se si guarda a quando quest'avventura e' cominciata, nel 2005, i numeri sono ben maggiori: si parla di 40.000 giovani raggiunti negli Istituti superiori di tutta la Penisola. Un'attivita' capillare di sensibilizzazione che lo scorso anno, in 14 citta', ha comportato anche la realizzazione di vere e proprie prove di guida (test drive) a bordo di Seat Ibiza messe a disposizione da SEAT. Piloti professionisti come Valentina Albanese e Andrea Montermini hanno raccontato in maniera vivace e coinvolgente la loro diretta esperienza, fatta non solo di adrenalina ma anche di regole precise e dell'utilizzo di sistemi per la sicurezza personale sia in gara sia su strada. E attraverso semplici lezioni pratiche eseguite in aree attrezzate i ragazzi hanno avuto la possibilita' di apprendere in situazioni totalmente controllate l'importanza di una guida corretta e responsabile.

La nona edizione del Sara Safe Factor si concludera' domenica, 14 aprile, al Centro ACI Sara di Vallelunga. La giornata sara' dedicata alla premiazione dei 50 migliori classificati del concorso on line sulla sicurezza stradale: su un apposito circuito, i vincitori avranno l'opportunita' di frequentare il corso di guida sicura con gli istruttori qualificati del Centro ACI Sara e diverranno Soci ACI grazie alle Tessere ACI Okkei, che saranno loro consegnate al termine del corso. Un superfortunato estratto a sorte vincera' poi una SEAT Ibiza messa a disposizione da Michelin, che, insieme a SEAT, e' stata sponsor tecnico nel Tour 2012.

''Per Sara, la sicurezza stradale comporta da sempre un impegno di prima grandezza - commenta l'avvocato Rosario Alessi, Presidente di Sara Assicurazioni -. Anzitutto per il suo alto valore etico, in secondo luogo perche', a ben riflettere, e' certamente il sistema piu' conveniente e piu' nobile per ridurre il costo delle assicurazioni, tema sul quale c'e' un forte dibattito nel nostro Paese. Con questi punti di riferimento ci siamo mossi e ci muoviamo per far capire ai giovani quanto sia importante il rispetto delle regole quando si e' alla guida di un mezzo. I risultati sono molto incoraggianti e ci spingono a continuare la nostra iniziativa, adeguandola costantemente agli stili di vita e al linguaggio dei ragazzi e delle ragazze del nostro tempo''. ''Siamo molto soddisfatti per i successi ottenuti nel corso del 2012 - dichiara Marco Brachini, Direttore Marketing Sara Assicurazioni -. Questa edizione e' stata ancora piu' significativa, anche grazie ad una presenza sempre piu' attiva su Facebook con la pagina Sara Safe Factor, dedicata alla sicurezza stradale: un modo innovativo per parlare ai giovani di guida sicura usando il loro linguaggio. Crediamo molto in questo progetto, che portiamo avanti in forme diverse ormai dal 2005''.

red/mar

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari