giovedì 23 febbraio | 17:24
pubblicato il 09/giu/2011 15:51

Editoria, il futuro prossimo è nelle piattaforme online

A Kultur Convivio si parla di giornalismo: carta stampata vivrà

Editoria, il futuro prossimo è nelle piattaforme online

Il futuro dell'informazione è online, ma la carta stampata non sparirà. Si è parlato dei nuovi media, ma anche di quelli tradizionali a Kultur Convivio, summit che ha riunito a Milano imprenditori, investitori e giornalisti. I contenuti editoriali, è emerso dal summit, oggi viaggiano su tutte le piattaforme, da Internet allo smartphone, ma in modo diverso per ognuna, con un linguaggio giornalistico specifico, come sostiene Claudio Giua, Director of Development and Innovation del Gruppo L'Espresso.La carta stampata non è in pericolo, dicono gli addetti ai lavori, avrà una diffusione più limitata ma di alta qualità. Allo stesso modo la pensa Karen Nahum, direttore Business unit online de Il Sole 24 Ore.Con i contenuti e i supporti cambia la professione giornalistica, spiega Anna Masera, caporedattore di Lastampa.it.L'informazione e l'editoria possono "imparare" anche dall'esperienza dei social network: lo dice Vittorio Veltroni, General Director Mondadori Digital.

Gli articoli più letti
Papa
Papa: scandaloso dire "sono cattolico" e riciclare denaro
Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Milano
Dopo le palme in piazza Duomo a Milano arrivano i banani
Salute
Aborto, Cei su ospedale San Camillo: "Non snaturare la legge 194"
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech