giovedì 08 dicembre | 01:25
pubblicato il 16/feb/2012 10:55

Editoria/ De Benedetti: Via finanziamenti a giornali di partito

"Fondi si traducono in violazioni di legge, furti e abusi"

Editoria/ De Benedetti: Via finanziamenti a giornali di partito

Palermo, 16 feb. (askanews) - "Bisognerebbe togliere tutti i finanziamenti che poi finiscono normalmente in violazioni della legge, in furti, in abusi". Così Carlo De Benedetti, a margine di una lectio magistralis tenuta stamani alla facoltà di Economia di Palermo, commenta la situazione dei contributi statali per l'editoria. "Campo libero all'editoria sana e non quella dei partiti - ha proseguito De Benedetti -. Quella di partito se la paghino i partiti che hanno già rimborsi elettorali. Non si capisce perché noi contribuenti dobbiamo pagare ancora per i giornali di partito. Se la paghino loro. E per quanto riguarda tante iniziative a dir poco folcloristiche, o che comunque non stanno in piedi con le loro gambe, cerchiamo di esser seri. In un Paese che fa sacrifici, cerchiamo di evitare gli sprechi".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Sicurezza
Gabrielli: militari non c'entrano con controllo territorio
Camorra
Intreccio camorra-politica: 11 arresti in Irpinia
Maltempo
Allerta protezione civile: pioggia e temporali sulla Sicilia
Droga
Frosinone, blitz antidroga di Polizia e Carabinieri: 50 arresti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni