giovedì 23 febbraio | 22:09
pubblicato il 07/mar/2012 09:56

Ecco "Pocho" l'asinello mascotte nato allo zoo di Napoli

"Battezzato" col soprannome dell'attaccante azzurro Lavezzi

Ecco "Pocho" l'asinello mascotte nato allo zoo di Napoli

Milano, 7 mar. (askanews) - Pocho è già pronto a conquistare il cuore dei Napoletani, l'ultimo arrivato dello zoo partenopeo è lui. L'asinello, da sempre mascotte della squadra azzura, è stato battezzato Pocho in onore di Ezequiel Lavezzidel giocatore del Napoli che più di tutti sta regalando emozioni ai tifosi. Ma l'unione tra il parco di Napoli e la squadra di casa non finisce qui come spiega lo zoonomo Nando Cirella."Sono nate anche 11 caprette tibetane e ognuna porterà il nome di un calciatore titolare del Napoli".Si spera che la nascita dei nuovi animali possa aiutare il parco che da anni lotta per la sopravvivenza e contro il tracollo finanziario."La squadra dello zoo di Napoli si tinge di azzurro. E per questo lanciamo un appello affinchè sia il Presidente della società Aurelio De Laurentiis che i giocatori vengano a visitare questi animali e l'intera struttura".Al momento viste le difficoltà economiche del parco, alcuni animali vengono foraggiati e accuditi gratuitamente da volontari.

Gli articoli più letti
Maltempo
Allerta protezione civile: in arrivo venti forti al Centro-Nord
Papa
Papa: scandaloso dire "sono cattolico" e riciclare denaro
Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Milano
Dopo le palme in piazza Duomo a Milano arrivano i banani
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech