lunedì 20 febbraio | 15:01
pubblicato il 03/gen/2012 13:53

Ecco l'F-35 Jsf "Lighting", il caccia delle polemiche - Scheda

Le caratteristiche tecniche e operative dell'aereo

Ecco l'F-35 Jsf "Lighting", il caccia delle polemiche - Scheda

Milano (askanews) - L'F-35 Jsf (Joint Strike Fighter), l'aereo finito nel mirino delle polemiche per gli elevati costi del progetto, è un caccia multiruolo di nuova generazione, adatto all attacco aria-suolo, prodotto da un consorzio d'imprese anglo-americano. L'Italia ne ha ordinati 131 esemplari per sostituire gli Amx e i Tornado dell'Aeronautica e gli Harrier della Marina.Di quest'aereo infatti esiste anche una versione a decollo corto e atterraggio verticale che gli consente di operare da navi portaeromobili come quelle della nostra Marina.L'F35 è lungo 15 metri e mezzo e ha un'apertura alare di quasi 11 metri; può raggiungere una velocità supersonica di oltre 2mila km all'ora. I suoi impieghi principali sono la proiezione in territorio ostile, il supporto alle truppe di superficie, la soppressione dei sistemi d arma avversari e la superiorità aerea. Strumenti e sensori avanzati, inoltre, lo rendono adatto anche a compiti di protezione civile.Proprio la complessità del progetto, però, ha fatto lievitare i costi iniziali, schizzati a quasi 200 milioni di dollari a velivolo. L'unico stabilimento di assemblaggio extra-americano si trova in Italia, a Cameri in provincia di Novara.

Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, taglio del nastro per Advanced Virgo
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia