domenica 22 gennaio | 22:03
pubblicato il 17/apr/2012 18:07

E' del piccolo Claudio il corpo ritrovato nel Tevere il 29 marzo

Lo confermano gli esami del Dna condotti dai carabinieri del Ris

E' del piccolo Claudio il corpo ritrovato nel Tevere il 29 marzo

Roma, 17 apr. (askanews) - E' del piccolo Claudio Franceschelli. il corpo ritrovato nel Tevere il 29 marzo scorso, all'altezza di Via Col del Rosso, a Fiumicino: lo hanno accertato gli esami del Dna, condotti dai carabinieri del Ris di Roma. Il bimbo, 16 mesi, all'alba dello scorso 4 febbraio venne lanciato dal padre nel Tevere, dal Ponte Mazzini. Subito dopo, i carabinieri del nucleo radiomobile di Roma, rintracciarono e bloccarono il padre, vicino a Ponte Testaccio. Oggi, i carabinieri del nucleo radiomobile di Roma hanno informato l'autorità giudiziaria e i familiari del piccolo.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Valanga hotel Rigopiano, il numero dei dispersi sale a 24
Terremoti
Terremoto, pres. Grandi rischi: dighe Campotosto rischio Vajont
Maltempo
Hotel Rigopiano, Curcio: c'è speranza di trovare dispersi vivi
Maltempo
Rigopiano: si continua a scavare sotto la pioggia. Rischio slavine
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4