martedì 21 febbraio | 05:12
pubblicato il 05/mar/2013 20:18

Droghe: INCB, 'sballo legale' sostanze psicoattive crescente minaccia

Droghe: INCB, 'sballo legale' sostanze psicoattive crescente minaccia

(ASCA) - Roma, 5 mar - Nuove sostanze psicoattive , conosciute come ''sballo legale', sono una crescente minaccia alla salute pubblica. Lo afferma l'International Narcotics Control Board (INCB) nel suo Rapporto annuale relativo al 2012, presentato oggi a Londra. Queste nuove sostanze psicoattive - riferisce il Rapporto - sono facilmente reperibili sulla rete e il loro numero totale sul mercato, gia' stimato nell'ordine delle centinaia, sta crescendo rapidamente.

Raymond Yans, presidente dell'Istituto, sottolinea come ''in anni recenti si sia registrato un aumento vertiginoso dell'abuso di sostanze psicoattive. In Europa viene immessa nel mercato una nuova droga a settimana. Gli Stati devono immediatamente prendere provvedimenti per fronteggiare l'abuso di queste sostanze cosi dette di 'sballo legale', che gia' minacciano la salute pubblica e rappresentano una sfida significativa per i sistemi di salute pubblica nazionali''.

Desta particolare preoccupazione anche l'incremento dei gia' alti livelli di consumo dei farmaci prescritti per il trattamento dei disordini dell'attenzione o dell'iper-attivismo. In particolare, sottolinea il Rapporto, l'abuso di prescrizioni di farmaci da iniettare, che aumenta il rischio di contrarre HIV, epatite B - C. Altro problema e' costituito dall'abuso di tranquillanti e sedativi. Yans avverte: ''Piu' del 6% degli studenti nella scuola secondaria hanno abusato di tranquillanti''. L'INCB risponde a questo rischio nel suo rapporto raccomandando una serie di possibili soluzioni, compresi la formazione degli operatori sanitari, controlli piu' serrati su stoccaggio e distribuzione, campagne di sensibilizzazione. Il rapporto descrive anche come le organizzazioni criminali riescano a evadere i controlli attraverso lo spostamento delle produzioni illecite in paesi dove i controlli sono piu' labili.

La coltivazione illegale di coca e' lievemente diminuita in Sud America, mentre l'America centrale ed i Caraibi continuano ad essere usati come area di transito per il traffico di cocaina dal sud al nord America.

Gli effetti destabilizzanti del traffico di droga sulla sicurezza regionale continuano a minacciare seriamente la pubblica sicurezza in Messico. Il Nord America rimane il maggiore mercato per lo smercio illegale di droga al mondo nonche' la regione col piu' alto tasso di mortalita' relativa all'uso di droghe.

In Europa, negli ultimi anni, la situazione si e' stabilizzata,seppure assestandosi su alti livelli.

Est e Sud-est Asia continuano a essere il secondo coltivatore mondiale di oppio mentre la domanda di meta-anfetamine ed altre sostanze illegali continua a crescere in Asia occidentale . Il livello di abuso di stimolatori sintetici come le meta-anfetamine, resta in Oceania fra i piu' elevati al mondo.

red/mpd

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Taxi
Sciopero Taxi, base prepara blitz a Roma. Delrio: regolamentare
Roma
Roma, grave il bimbo di 3 mesi rapito dal padre a Monterotondo
Salute
Infarto, 1 struttura sanitaria su 2 non ripetta volumi ministero
Campidoglio
Roma, Grillo a Raggi: decidete voi e non fatevi influenzare
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia