venerdì 02 dicembre | 23:54
pubblicato il 28/mag/2013 18:24

Droga: Serpelloni (Dpa), no a false informazioni su cannabis innocua

Droga: Serpelloni (Dpa), no a false informazioni su cannabis innocua

(ASCA) - Roma, 28 mag -''Registriamo con soddisfazione il fatto che i dati europei dimostrano un calo dei consumi generalizzato'', ma ''il dato piu' significativo nei giovani e' la corrispondenza tra l'uso di cannabis e la diminuzione della percezione del rischio di pericolosita' di questa sostanza''. E' il commento di Giovanni Serpelloni, capo del Dipartimento Poltiche Antidroga della Presidenza del Consiglio, ai dati sul consumo di sorghe diffusi oggi dall'Osservatorio Europeo.

''Un'altra variabile importante nel condizionare i comportamenti degli adolescenti - osserva - e' il grado disapprovazione sociale trasmesso ai giovani da famiglie, scuole, Stato e coetanei: indagini scientifiche dimostrano che se questo diminuisce - spiega Serpelloni - aumenta il consumo. Diffondere quindi informazioni errate sulla non pericolosita' di questa sostanza e' assolutamente negativo oltre che non veritiero sopratutto per le giovani generazioni che tendono poi a sminuirne le potenzialita' tossiche.

Questo costituisce un reale problema - avverte - anche perche' l' uso di cannabis negli adolescenti puo' compromettere la normale maturazione cerebrale e i rischi sono molteplici: sindromi demotivazionali, slatentizzazione di psicosi, diminuzione del quoziente intellettivo, effetti sul coordinamento psicomotorio con probabilita' maggiore di incidenti stradali.

Il problema principale comunque, da risolvere per i minori, nell'uso di sostanze stupefacenti, e' il periodo di latenza, tra la prima assunzione e la richiesta di aiuto ai servizi, calcolato tra i cinque e gli otto anni.Per evitare una deriva verso forme e evolutive di dipendenza assume, dunque, un'importanza fondamentale la diagnosi precoce (''early detection'') che si concentra anche sull'individuazione precoce dei minori cosiddetti 'vulnerabili', ad esempio, con disturbi comportamentali, iperattivi o con deficit di attenzione. Ed e' proprio sulla prevenzione sempre piu' precoce e con approccio educativo, supportando sopratutto le famiglie e gli insegnati, che l'attenzione del Dipartimento rimane sempre altissima''.

red/mpd

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Inchiesta Roma
Mafia Capitale, altro processo: chiesto giudizio per 24 persone
Criminalità
Roma, imprenditore sequestrato e seviziato per usura: 3 arresti
Censis
Censis: paura degli stranieri, immigrazione preoccupa 44% italiani
Censis
Bullismo, oltre metà 11-17enni ha subìto comportamenti offensivi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari