venerdì 09 dicembre | 20:13
pubblicato il 11/feb/2014 09:47

Droga: maxi patto 'ndrangheta e mafia Usa smantellato da Polizia e Fbi

Droga: maxi patto 'ndrangheta e mafia Usa smantellato da Polizia e Fbi

(ASCA) - Roma, 11 feb 2014 - Una vasta operazione antimafia e' stata eseguita dagli agenti della Polizia di stato - Servizio centrale Operativo della Direzione centrale Anticrimine e Squadra mobile di Reggio Calabria - e dell'Fbi di New York. Sono 26 le persone - 8 delle quali a New York - fermate dall'azione congiunta denominata 'New bridge' che ha smantellato l'avvio di un maxi traffico internazionale di droga, destinata al porto calabrese di Gioa Tauro, frutto dell'alleanza tra le forti famiglie di 'ndrangheta, Ursino e Simonetta, da una parte, e la famiglia mafiosa americana, Gambino, dall'altra.

Perquisizioni e arresti sono in corso nelle province di Reggio Calabria, Napoli, Caserta, Torino, Benevento, Catanzaro. Altre catture e perquisizioni sono, invece, in fase di esecuzione a New York.

Oltre 40 gli indagati per associazione a delinquere finalizzata al traffico internazionale di droga ed associazione mafiosa. L'inchiesta - coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia di Reggio Calabria - avrebbe scoperto un'organizzazione della 'ndrangheta della ionica calabrese operante fra Italia, Stati Uniti, Canada, Centro e Sudamerica. Fra i fermati ci sarebbero soggetti legati alla famiglie Ursino e Simonetta, capi di una potente ''ndrina della ionica calabrese e personaggi stranieri ed italo-americani. Uno di loro - arrestato a New York da personale del Servizio centrale operativo della Polizia di stato e della Squadra mobile di Reggio Calabria insieme ad agenti dell'Fbi - risulta legato alla famiglia mafiosa Gambino della cosa nostra americana. L'uomo e' accusato dalle procure antimafia di Reggio Calabria e di New York di aver realizzato, con esponenti della 'ndrangheta jonico-reggina, trattative per l'apertura di un canale di traffico di cocaina fra il Sud America ed il porto di Gioia Tauro. Agenti dell'Fbi sono in Italia per eseguire con la Polizia di stato arresti congiunti a carico di persone indagate dalle due procure, italiana e statunitense. Nello specifico, sono 26 i provvedimenti di arresto emessi nell'operazione 'New bridge': per loro l'accusa e' di traffico internazionale di stupefacenti e armi e riciclaggio di denaro. Oltre 2000 pagine di informativa della Polizia di stato, intercettazioni telefoniche ed ambientali, due anni di indagini hanno dimostrato l'esistenza di un ''ponte'' fra la Calabria e gli Stati Uniti per un sodalizio transnazionale dedito al traffico di stupefacenti e del riciclaggio di denaro, oltre che di associazione mafiosa.

Secondo gli investigatori, i cartelli calabresi avevano assunto concrete e avanzate iniziative per la pianificazione e la realizzazione di compravendita di droga lungo l'asse Calabria - New York e destinato al porto di Gioia Tauro. Le indagini congiunte hanno svelato le dinamiche di ingenti traffici di cocaina tra il Sud America e la Calabria, con il coinvolgimento di soggetti, ritenuti essere legati a cartelli narcos del centro e del sudamericana.

Partite di centinaia di kg di cocaina, sciolta in barattoli di cocco e ananas, sarebbero giunte in Italia su container diretti a Gioia Tauro, se il traffico non fosse stato sventato. Durante le stesse indagini - che hanno richiesto l'impiego di agenti sotto copertura sia italiani, sia americani - sono stati sequestrati cinque e tre di eroina.

L'intera operazione - si sottolinea nel comunicato - e' il frutto di un lavoro, avviato nell'ambito del protocollo 'Phanteon' del ministero dell'Interno e che ha previsto anche lo scambio, fra Italia e Usa, di investigatori esperti nella lotta alla criminalita' di tipo mafioso. Questo il contesto in cui si e' sviluppata la maxi indagine, coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia di Reggio Calabria (procuratore Cafiero De Raho, procuratore aggiunto Nicola Gratteri e il sostituto procuratore, Paolo Sirleo) e dall'Eastern district di New York. com-stt/res

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Roma
Trovato a Roma cadavere,potrebbe essere giovane cinese scomparsa
Natale
Albero rosso e oro per il Natale alla Galleria Alberto Sordi
Immigrati
Papa: nel presepe rivediamo dramma dei migranti sui barconi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Usa, Pecoraro Scanio: nomina Pruitt a Epa pericolo per l'Ambiente
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina