lunedì 23 gennaio | 20:15
pubblicato il 26/giu/2013 15:12

Droga: Dpa, grazie a monitoraggio sintetiche ancora non molto diffuse

Droga: Dpa, grazie a monitoraggio sintetiche ancora non molto diffuse

(ASCA)- Roma, 26 giu - In Italia l'espansione dell'offerta di droghe sintetiche psicoattive ''non e' ancora un grave problema'' in quanto e' rimasta ''contenuta'' anche grazie all'attivazione del Sistema nazionale di allerta precoce e risposta rapida per le droghe - National early warning system (N.e.w.s.).

Lo sottolinea in una nota il Dipartimento politiche antidroga della Presidenza del consiglio dei ministri a commento della notizia sull'aumento delle droghe sintetiche nel mondo evidenziato dal rapporto Undoc, presentato oggi a Vienna in occasione della Giornata mondiale contro la droga.

Il Sistema - precisa il Dpa - e' finalizzato, da un lato, a individuare precocemente le nuove sostanze in entrata sul territorio nazionale (soprattutto tramite internet) e, dall'altro, i fenomeni potenzialmente pericolosi per la salute pubblica, correlati alla comparsa di queste nuove droghe e di nuove modalita' di consumo sul territorio. Una volta acquisita l'informazione, che puo' essere fornita dagli oltre 1500 punti di osservazione territoriale, essa viene elaborata e si provvede ad attivare segnalazioni di allerta che tempestivamente coinvolgano le strutture deputate alla tutela della salute (ospedali, sert, unita' di strada ecc.) e responsabili dell'eventuale attivazione di adeguate misure di risposta, informazione e prevenzione. Il Sistema di allerta - grazie anche alla collaborazione con il ministero della Salute e l'Osservatorio europeo - dal 2009 a oggi ha individuato 237 molecole incluse: 70 cannabinoidi sintetici; 35 catinoni sintetici; 51 fenetilamine; oltre 80 molecole di varia natura (piperazine, triptamine, derivati PCP, ketamina, farmaci,sostanze naturali, ecc.). Proprio grazie all'attivita' di monitoraggio de queste sostanze sono state tempestivamente tabellate (DPR 309/90 e s.m.i), cioe' rese illegali, individuando e segnalando inoltre una serie di farmaci (anoressizzanti, attivanti l'attivita' sessuale, sedativi ecc.) venduti senza prescrizione medica o addirittura contraffatti. Negli ultimi 2 anni, sono state inoltre chiuse 400 pagine web dove venivano commercializzate le sostanza ''Vogliamo ribadire che il fenomeno delle nuove droghe sintetiche nel nostro paese per fortuna non e' ancora un grave problema, ma potrebbe diventarlo'' afferma Giovanni Serpelloni, capo del Dpa. ''E' necessario - aggiunge - l'uso di tutte le droghe oltre che compromettere la salute fisica, mentale e sociale, finanzia direttamente le organizzazioni criminali rendendo compartecipe l'acquirente, delle loro violenze e della loro illegalita''', conclude il capo del Dpa.

com-stt/mpd

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Stop alla caccia di tordi e beccacce
Stop alla caccia di tordi e beccacce, appello delle associazioni
Maltempo
Maltempo, Sicilia in ginocchio: un morto nel Palermitano
Campidoglio
Roma, riparte maratona bilancio. Ok a emendamenti Giunta Raggi
Bagnasco
Bagnasco: povertà si allarga. Subito reddito di inclusione
Altre sezioni
Salute e Benessere
Digital Magics cede partecipazione in ProfumeriaWeb a Free Bird
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Sugli sci trainati dal drone: arriva il droneboarding
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4