domenica 11 dicembre | 06:08
pubblicato il 21/ott/2013 11:30

Droga: arriva 'dad.net'. Serpelloni, aiutare donne con offerta specifica

Droga: arriva 'dad.net'. Serpelloni, aiutare donne con offerta specifica

(ASCA) - Roma, 21 ott - Prevenzione, trattamento e riabilitazione dall'uso di sostanze da parte delle donne.

Questi gli argomenti principali trattati nella prossima pubblicazione delle Nazioni unite Unicri (United Nations Interregional Crime and Justice Research Institute) e il Dipartimento politiche antidroga, 'Dad.net - Donne Alcol Droga Network: la promozione di un approccio di genere nel settore delle dipendenze', i cui contenuti verranno anticipati domani durante l'evento che si svolgera' presso Palazzo Chigi. Lo rivela una nota dello stesso Dpa, in cui si specifica che la pubblicazione e' una raccolta di contributi redatti da singoli esperti, agenzie specializzate e organizzazioni governative operanti a livello internazionale, raccogliendo spunti e prospettive sulle differenze esistenti tra la dipendenza al femminile e al maschile, e le rispettive peculiarita'.

Il progetto e' realizzato e finanziato dal Dpa e mira ad assistere i professionisti del settore e i decisori politici a comprendere ed applicare un approccio di genere nella loro agenda professionale e politica, ed e' condotto in stretto coordinamento con altre agenzie e programmi delle Nazioni Unite, come l'Ufficio delle Nazioni Unite contro la droga e il crimine (Unodc), la United Nations Entity for Gender Equality and the Empowerment of Women (Unwomen) e all'Organizzazione Mondiale della Sanita' (Oms).Coordinatore del progetto per la parte italiana la Dott.ssa Elisabetta Simeoni del DPA, gia' gender equality rapporteur per il Consiglio D'Europa. Giovanni Serpelloni, capo del Dpa, ha spiegato che ''sino a oggi il dato di genere e' stato spesso trascurato. La stessa Oms ha ribadito la necessita di promuovere una politica della salute che tenesse conto di questa differenza.

Inoltre i dati in nostro possesso hanno evidenziato come nell'ambito del consumo di sostanze nelle ragazze in Italia, in un'eta' compresa tra i 15 e i 19 anni, sia salito in modo preoccupante l'abuso di farmaci non prescritti''. Per questo, ha aggiunto Serpelloni ''e' importante sapere che l'approccio metodologico differenziato tra maschi e femmine talvolta puo' fare davvero la differenza; di conseguenza offrire l'opportunita' servizi e trattamenti personalizzati, in particolare per le donne puo' contribuire ad avere successi maggiori''.

''E' necessario - ha proseguito Serpelloni- implementare nei servizi per le dipendenze offerte piu' orientati e dedicati alle donne, superare ogni discriminazione di genere, oltre rafforzare questi interventi soprattutto nei Paesi dell'aerea del Mediterraneo, creare quindi dei Focal point nazionali in ogni paese per affrontare queste tematiche''. ''Ci preme sottolineare - ha concluso Serpelloni- che le donne hanno sempre avuto un fattore di resistenza all'uso di sostanze stupefacente maggiore rispetto agli uomini, contando su una resilienza che le ha sempre contraddistinte e che, invece, stanno perdendo negli ultimi tempi mostrando interesse verso delle sostanze tipicamente di uso prevalente maschile come la cocaina utilizzata tra l'altro anche come anoressizzante dalle adolescenti per controllare e inibire la fame''.

''Credo - ha precisato il capo del Dpa - che proprio attraverso Dadnet possiamo avere uno strumento in piu' utile per capire e prevenire questo pericoloso cambiamento. Inoltre la differenza di sesso si manifesta anche nella capacita' di metabolizzare l'alcol: le donne sono piu' sensibili e metabolizzano meno e piu' lentamente, rischiando di entrare in coma etilico anche con un consumo di alcol minore rispetto ai maschi. Quindi - ha concluso Serpelloni - le donne al pari e forse piu' degli uomini, vanno sostenute e supportate nelle loro scelte di salute con un'offerta attiva di percorsi di cura e riabilitazione sempre piu' precoci ed efficaci''.

red/rus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Musica
Al Bano colpito da infarto e operato. "Ora sto bene"
Papa
Papa: cambiamenti climatici aggravati da negligenza umana
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina