venerdì 09 dicembre | 16:55
pubblicato il 26/giu/2013 11:02

Droga: 'chi la compra sostiene mafia', campagna governo in 21 citta'

Droga: 'chi la compra sostiene mafia', campagna governo in 21 citta'

(ASCA) - Roma, 26 giu - ''Liberi da tutte le droghe, Liberi da tutte le mafie. Chi compra droga finanzia le mafie, le loro violenze e il terrorismo''.

E' questo lo slogan lanciato della campagna promossa dal Dipartimento Politiche Antidroga (Dpa) della Presidenza del consiglio dei ministri, che apparira' sui principali monumenti di 21 citta' italiane in occasione della Giornata internazionale contro il consumo e il traffico di droga, celebrata in tutto il mondo oggi, 26 giugno.

L'iniziativa - riferisce una nota - e' realizzata sotto l'Alto patronato del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, con il patrocinio del Senato della Repubblica nella persona del Presidente, Pietro Grasso, e con il patrocinio della Camera dei Deputati, nella persona del Presidente, Laura Boldrini. ''Siamo molti soddisfatti di questo progetto di comunicazione, realizzato dal Dpa - dichiara Giovanni Serpelloni, capo del Dipartimento - che nell'edizione di quest'anno ha visto l'adesione di altre citta' italiane, che hanno dimostrato una grande sensibilita' su questa tematica''. Il semplice e incisivo messaggio antidroga sara' infatti proiettato sulle facciate di monumenti simbolo di Ancona, Bari, Bologna, Cagliari, Campobasso, Catanzaro, Firenze, Genova, L'Aquila, Lecce, Milano, Napoli, Palermo, Pavia, Perugia, Potenza, Roma, Torino, Trieste, Venezia, Verona. ''Sono proprio i ragazzi - sottolinea ancora Serpelloni - che devono credere nella possibilita' di costruire un mondo libero dalle droghe e dalle mafie e lottare contro queste organizzazioni criminali esprimendo, prima di tutto, un comportamento individuale coerente con la legalita', di lontananza totale da queste organizzazioni e di rispetto della propria salute fisica, mentale e sociale''. Il dierettore del Dpa, infine, si rivolge a ''chi ha una dipendenza patologica e l'acquisto di droga diventa quindi una 'necessita' fisica': puo' in alternativa accedere ai servizi pubblici che sono in grado di offrire valide e immediate, nonche' gratuite, terapie'', ha indicato Serpelloni.

com-stt/cam/bra

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Papa
Papa: prego per bambini, famiglie che fanno fatica e lavoratori
Roma
Trovato a Roma cadavere,potrebbe essere giovane cinese scomparsa
Immigrati
Papa: nel presepe rivediamo dramma dei migranti sui barconi
Natale
Albero rosso e oro per il Natale alla Galleria Alberto Sordi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Galà di solidarietà per Amatrice a Villa Glori
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina