sabato 10 dicembre | 20:29
pubblicato il 05/mag/2011 15:53

Doppio sequestro di beni alle 'ndrine calabresi

Colpite le cosche Muto di Cetraro e Pesce di Rosarno

Doppio sequestro di beni alle 'ndrine calabresi

Doppio sequestro di beni in Calabria da parte delle forze dell'ordine. Nella prima operazione i Carabinieri e la Guardia di Finanza di Reggio Calabria hanno sequestrato numerosi beni mobili ed immobili appartenenti alla cosca "Pesce" di Rosarno per un valore di oltre 12 milioni di euro. Nella seconda operazione, invece, la Polizia di stato ha sequestrato beni per un valore di oltre due milioni di euro riconducibili alla cosca Muto di Cetraro. I beni, tra cui terreni, fabbricati e attivita' commerciali, si trovano nella provincia di Cosenza e anche nel Comune di Bellaria Igea Marina in provincia di Rimini. Il Questore di Cosenza, Alfredo Anzalone ha spiegato l'importanza di questi sequestri. Le forze dell'ordine chiedono dunque un maggior impegno da parte della società civile per proseguire nell'attività di repressione del fenomeno mafioso.

Gli articoli più letti
Musica
Al Bano colpito da infarto e operato. "Ora sto bene"
Papa
Papa: cambiamenti climatici aggravati da negligenza umana
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina