giovedì 08 dicembre | 20:06
pubblicato il 04/ott/2011 16:18

Dopo Fukushima arriva lo smartphone che misura le radiazioni

La paura tiene banco alla fiera elettronica di Tokyo

Dopo Fukushima arriva lo smartphone che misura le radiazioni

Cellulari capaci di misurare le radiazioni, contatori geiger che si collegano via bluetooth. Alla più grande fiera di elettronica del Giappone a Tokyo la vera protagonista è la paura. Dopo l'incidente provocato dalla tsunami alla centrale nucleare di Fukushima molti espositori propongono smartphone speciali."Il concetto di involucri muniti di sensori è stato lanciato l'anno scorso - spiega Naoko Minobe dell'azienda NTT Docomo - ma dopo gli eventi di quest'anno abbiamo avuto l'idea di mettere un sensore capace di misurare le radiazioni". Anche i geiger, tradizionali contatori di radiazioni, si sono evoluti.Il miglioramento di questa nuova versione - dice Julien Battailler della Horiba - è la possibilità di comunicare via bluetooth con uno smartphone android o un pc e di registrare i valori delle radiazioni localizzandone la posizione grazie al Gps". Gli apparecchi sono prototipi e verranno messi in commercio in futuro.

Gli articoli più letti
Immigrati
A Pozzallo sbarcati 573 migranti: duecento soccorsi in ipotermia
Papa
Papa: prego per bambini, famiglie che fanno fatica e lavoratori
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni