sabato 10 dicembre | 07:48
pubblicato il 05/mag/2014 12:00

Donna uccisa a Firenze, è stata violentata e abbandonata in vita

Si chiamava Andrea Cristina Zamfir ed era romena

Donna uccisa a Firenze, è stata violentata e abbandonata in vita

Firenze, 5 mag. (askanews) - Si chiamava Andrea Cristina Zamfir ed era romena la donna di 26 anni trovata legata ("come crocifissa", raccontano i testimoni) ad un palo vicino all'autostrada A1 ad Ugnano, alle porte di Firenze. Il corpo era sotto un cavalcavia. L'identità è stata confermata dalle impronte digitali, e gli investigatori vi erano risaliti tramite alcuni oggetti personali come il cellulare e i documenti trovati nella sua borsa, a distanza di circa un chilometro. L'ipotesi è che si tratti di un maniaco: la donna sarebbe stata legata e violentata e poi lasciata morire. Sulle braccia sono stati lasciati i segni dello scotch che la teneva legata. Il corpo era nudo. Si pensa ad un delinquente "seriale" perché nella stessa zona, nel marzo 2013, fu abbadonata, legata e violentata una prostituta che però riuscì a sopravvivere.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Natale
Albero rosso e oro per il Natale alla Galleria Alberto Sordi
Roma
Trovato a Roma cadavere,potrebbe essere giovane cinese scomparsa
Immigrati
Papa: nel presepe rivediamo dramma dei migranti sui barconi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina