sabato 25 febbraio | 14:40
pubblicato il 05/mag/2014 12:00

Donna uccisa a Firenze, è stata violentata e abbandonata in vita

Si chiamava Andrea Cristina Zamfir ed era romena

Donna uccisa a Firenze, è stata violentata e abbandonata in vita

Firenze, 5 mag. (askanews) - Si chiamava Andrea Cristina Zamfir ed era romena la donna di 26 anni trovata legata ("come crocifissa", raccontano i testimoni) ad un palo vicino all'autostrada A1 ad Ugnano, alle porte di Firenze. Il corpo era sotto un cavalcavia. L'identità è stata confermata dalle impronte digitali, e gli investigatori vi erano risaliti tramite alcuni oggetti personali come il cellulare e i documenti trovati nella sua borsa, a distanza di circa un chilometro. L'ipotesi è che si tratti di un maniaco: la donna sarebbe stata legata e violentata e poi lasciata morire. Sulle braccia sono stati lasciati i segni dello scotch che la teneva legata. Il corpo era nudo. Si pensa ad un delinquente "seriale" perché nella stessa zona, nel marzo 2013, fu abbadonata, legata e violentata una prostituta che però riuscì a sopravvivere.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Salute
A Giulio Maira il premio Raffaele Marinosci per la Medicina
Cucchi
Cucchi: sospesi da servizio tre carabinieri accusati di omicidio
Papa
Papa: rischiamo una grande guerra mondiale per l'acqua
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech