martedì 24 gennaio | 10:37
pubblicato il 05/mag/2014 12:00

Donna uccisa a Firenze, è stata violentata e abbandonata in vita

Si chiamava Andrea Cristina Zamfir ed era romena

Donna uccisa a Firenze, è stata violentata e abbandonata in vita

Firenze, 5 mag. (askanews) - Si chiamava Andrea Cristina Zamfir ed era romena la donna di 26 anni trovata legata ("come crocifissa", raccontano i testimoni) ad un palo vicino all'autostrada A1 ad Ugnano, alle porte di Firenze. Il corpo era sotto un cavalcavia. L'identità è stata confermata dalle impronte digitali, e gli investigatori vi erano risaliti tramite alcuni oggetti personali come il cellulare e i documenti trovati nella sua borsa, a distanza di circa un chilometro. L'ipotesi è che si tratti di un maniaco: la donna sarebbe stata legata e violentata e poi lasciata morire. Sulle braccia sono stati lasciati i segni dello scotch che la teneva legata. Il corpo era nudo. Si pensa ad un delinquente "seriale" perché nella stessa zona, nel marzo 2013, fu abbadonata, legata e violentata una prostituta che però riuscì a sopravvivere.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Stop alla caccia di tordi e beccacce
Stop alla caccia di tordi e beccacce, appello delle associazioni
Rigopiano
Hotel Rigopiano, bilancio sale a 7 vittime: ancora 22 i dispersi
Campidoglio
Roma, riparte maratona bilancio. Ok a emendamenti Giunta Raggi
Bagnasco
Bagnasco: povertà si allarga. Subito reddito di inclusione
Altre sezioni
Salute e Benessere
Digital Magics cede partecipazione in ProfumeriaWeb a Free Bird
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Sugli sci trainati dal drone: arriva il droneboarding
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4