domenica 04 dicembre | 21:23
pubblicato il 23/mag/2013 08:36

Don Gallo: Bagnasco, rapporto molto fraterno. Venerdi' presiedo funerale

Don Gallo: Bagnasco, rapporto molto fraterno. Venerdi' presiedo funerale

(ASCA) - Roma, 23 mag - Con Don Andrea Gallo e' stato ''un rapporto molto fraterno e sempre molto rispettoso. Sono andato a trovarlo alcuni giorni fa in canonica, era stato dimesso dall'ospedale ed era in piedi, abbiamo preso il caffe' e detto una preghiera insieme. Era molto lucido e magro. Abbiamo detto una Ave Maria e per concludere gli ho dato la benedizione''.

Cosi' il presidente della Cei e arcivescovo di Genova, card.

Angelo Bagnasco, ieri sera a Roma ha commentato la morte del sacerdote genovese scomparso all'eta' di 84 anni. ''E' stato un incontro molto cordiale - ha spiegato il card. Bagnasco - Era anche molto consapevole della sua condizione di salute ma era comunque sereno. Poi durante l'Assemblea generale della Cei, i miei collaboratori da Genova mi hanno riferito che le condizioni di salute erano precipitate fino alla conclusione''. L'arcivescovo di Genova ripercorrendo buona parte della vita di don Gallo ha voluto ricordare l'impegno del sacerdote verso i piu' deboli e gli emarginati: ''Alla parrocchia di san Benedetto al Porto ha cominciato e intensificato l'attivita' della sua comunita' detta di San Benedetto dove ha cercato un recupero sistematico dei disagiati soprattutto dei drogati, sempre aiutato dai vescovi e arcivescovi di Genova che si sono susseguiti negli anni. Questa comunita' si e' ampliata con l'aiuto di molti, hanno aperto una trattoria e preso dei cascinali per il lavoro. La comunita' poi e' cresciuta ed e' andata avanti negli anni, si e' strutturata.

E' dunque in grado oggi di camminare con le proprie gambe.

Don Gallo era il punto di riferimento ideale e il fondatore ma la comunita' andava avanti ormai secondo le strutture che si erano dati insieme a Don Andrea''. ''Ci siamo incontrati diverse volte - ha aggiunto il card.

Bagnasco - a volte veniva lui, altre lo convocavo io, sempre in un dialogo di lealta', chiarezza e paternita' da parte mia e di amicizia e affetto da parte sua. Lui mi dava spiegazioni e motivazioni di situazioni che potevano e creavano qualche perplessita' da qualche parte''. Bagnasco ha infine annunciato di voler andare a Genova venerdi' a presiedere il funerale, ''come faccio immancabilmente per tutti i miei sacerdoti. Spero che venerdi' pomeriggio a conclusione dell'Assemblea della Cei possa andare a Genova a presiedere la messa di esequie''.

dab/res

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari