domenica 04 dicembre | 05:31
pubblicato il 13/giu/2014 12:00

Domiciliari per Scajola, resta in carcere Chiara Rizzo

L'ex ministro si trasferisce nella sua casa di Imperia

Domiciliari per Scajola, resta in carcere Chiara Rizzo

Roma, 13 giu. (askanews) - L'ex ministro Claudio Scajola andrà agli arresti domiciliari e si trasferirà in gioranta nella sua residenza ad Imperia. Lo ha stabilito il Tribunale del riesame di Reggio Calabria, che stamattina ha accolto il ricorso dei legali di Scajola Giorgio Perroni e Elisabetta Busuito. Scajola era in carcere dallo scorso 8 maggio con l'accusa di aver favorito la latitanza di Amedeo Matacena, condannato per concorso esterno in associazione mafiosa e al momento latitante. Il 19 giugno gli stessi giudici si pronunceranno sull'appello dei pm contro il gip che non ha riconosciuto nei confronti di Scajola l'aggravante del concorso esterno in associazione mafiosa. Il Tribunale ha invece stabilito che resta in carcere Chiara Rizzo, la moglie di Matacena, rigettando il ricorso degli avvocati Alfredo Biondi e Candido Bonaventura.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari