venerdì 24 febbraio | 13:27
pubblicato il 04/dic/2013 20:58

Difesa: generale Graziano in visita ufficiale a comando Nato in Kosovo

(ASCA) - Roma, 4 dic - Oggi il Capo di Stato Maggiore dell'Esercito, Generale di Corpo d'Armata Claudio Graziano, ha visitato il Comando della missione KFOR in Kosovo.

Ricevuto dal Comandante della forza multinazionale KFOR, Generale di Divisione Salvatore Farina, il Capo di Stato Maggiore si e' recato a ''film City'' sede del Comando delle forze NATO ed ha visitato gli schieramenti delle forze NATO a nord del fiume Ibar.

Il Generale Farina - informa una nota - ha illustrato la situazione operativa corrente che vede le truppe internazionali schierate in tutto il territorio del Kosovo con particolare attenzione alla parte nord dove e' concentrata la presenza della minoranza di lingua serba. E' stato inoltre messo in evidenza il fondamentale contributo fornito da KFOR, in concorso con le autorita' locali e le altre Organizzazioni Internazionali, al mantenimento della cornice di sicurezza durante le recenti elezioni amministrative che, per la prima volta nella storia di questo Paese, si sono svolte in maniera pacifica e democratica su tutto il territorio senza distinzione di etnia, religione o lingua.

Il Capo di Stato Maggiore ha incontrato il personale dell'Esercito di stanza a ''Film City''. In tale circostanza il Generale Graziano ha sottolineato l'eccellente livello di professionalita', la dedizione e l'impegno profuso da tutti i militari dell'Esercito italiano impiegati in questo complesso teatro di operazione mettendo in particolare risalto il contributo in occasione della recente tornata elettorale.

''Ricordo perfettamente il giorno in cui le truppe italiane sono entrate in Kosovo nel lontano 1999 assieme alle altre unita' della NATO per proteggere ed assistere la popolazione del Kosovo'' ha detto il Capo di Stato Maggiore dell'Esercito al termine dell'incontro. ''L'Esercito italiano continuera' a fornire il proprio fattivo contributo alla NATO in termini di personale altamente qualificato e mezzi per il consolidamento della pace in questo territorio''.

In seguito, durante l'incontro con il Ministro delle Kosovo Security Forces, Agim Cecu ed il Comandante Tenente Generale Kadri Kastrati il Generale Graziano ed il COMKFOR, alla presenza dell'Ambasciatore Italiano Andreas Ferrarese, ha trattato i temi della sicurezza in Kosovo e nella regione e le possibili forme di collaborazione bilaterale con l'Italia a supporto delle iniziative della NATO.

La visita e' proseguita con il sorvolo e la sosta su postazioni delle unita' dislocate a nord dove il Generale Graziano ha incontrato i comandanti di battaglione e di compagnia ivi dislocati.

Nel pomeriggio il Capo di Stato Maggiore, accompagnato dal Generale Farina, ha incontrato i militari del contingente italiano dislocati a ''Villaggio Italia'' facenti parte del Multinational Battle Group West, su base 5* Reggimento Artiglieria Terrestre lanciarazzi ''Superga'', guidati dal Colonnello Pierpaolo Giacomini Tiveron, ai quali ha espresso il vivo apprezzamento per la professionalita', la dedizione, l'altruismo ed i risultati di assoluto rilievo ottenuti in ogni circostanza.

com-mpd

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Allerta protezione civile: in arrivo venti forti al Centro-Nord
Roma
Roma, truffe con falsi incidenti: arrestati 6 medici e 2 avvocati
Napoli
Napoli, assenteismo ospedale Loreto Mare: 94 indagati, 55 arresti
Berlusconi
Berlusconi a pm: minacce da olgettina, voleva 1 mln per tacere
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Astrofisica, indizi di materia oscura nel cuore di Andromeda?
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech