giovedì 08 dicembre | 21:08
pubblicato il 03/giu/2013 19:56

Diabete: In Italia crollano i ricoveri per complicanze acute (-51%)

Diabete: In Italia crollano i ricoveri per complicanze acute (-51%)

(ASCA) - Roma, 3 giu - Nel nostro Paese, i ricoveri per le complicanze acute del diabete (crisi ipoglicemiche e iperglicemie complicate da cheto acidosi e iperosmolarita') nel decennio 2001-2010, hanno fatto registrare un calo del 51%. E' quanto dimostra una ricognizione fatta a quattro mani da ricercatrici dell'Istituto Superiore di Sanita' (Flavia Lombardo e Marina Maggini) e del Dipartimento di Scienze Mediche dell'Universita' di Torino (Gabriella Gruden, membro del Comitato Scientifico SID e Graziella Bruno, past-president SID, sezione regionale Piemonte e Valle d'Aosta e coordinatore degli Standard di Cura italiani del diabete), in un lavoro tutto a firme ''rosa', pubblicato sull'ultimo numero di PLos One. Si tratta del primo studio ad aver esaminato i trend nazionali di ricoveri per complicanze acute del diabete in un periodo temporale cosi' ampio.

In questo lasso di tempo sono stati oltre 7,6 milioni i ricoveri correlati al diabete in Italia; tra questi, il 3,5% (266.374 ricoveri) e' stato generato dalle complicanze acute della malattia, ovvero da episodi di coma ipoglicemico (5,6% dei ricoveri per complicanze) o da complicanze iperglicemiche (chetoacidosi e iperosmolarita'), che rappresentano ben il 94,4% dei ricoveri per complicanze acute. ''I ricoveri ospedalieri per chetoacidosi e iperosmolarita' - spiega la professoressa Graziella Bruno - sono in larga parte evitabili attraverso l'istruzione del paziente all'automonitoraggio glicemico e alla rapida correzione dell'iperglicemia, spesso presente in corso di altre malattie acute intercorrenti. Il rapido contatto con il diabetologo in molti casi consente di evitare che il perdurare dello scompenso iperglicemico progredisca fino a richiedere il ricorso alle cure ospedaliere''. ''L'ipoglicemia continua a rappresentare un'importante emergenza tra i pazienti con diabete - affermaStefano Del Prato, presidente della Societa' Italiana di Diabetologia - ed e' largamente dovuta alle stesse terapie anti-diabetiche; e' causa di preoccupazione per la persona con diabete e puo' rappresentare il fattore precipitante per condizioni anche piu' serie, come un evento acuto cardiovascolare''.

La probabilita' di essere ricoverati per complicanze del diabete, su entrambi i versanti dell'ipoglicemia e dell'iperglicemia, resta ancora alta tra le fasce d'eta' piu' giovani; in particolare, tra i ragazzi con meno di 19 anni la frequenza di ricoveri per complicanze acute del diabete risulta 10 volte superiore, rispetto agli ultra 65enni; mentre nella fascia tra i 20 e i 44 anni i ricoveri per complicanze acute sono il doppio che tra i pazienti di oltre 65 anni.

Molto ampio e' il divario registrato tra le diverse regioni, con differenze fino al 300% nel tasso di ricoveri (tra quella con il maggior numero e quella col minor numero di ricoveri) nel 2010. In particolare, i tassi di ricovero per 1.000 persone con diabete nel 2010 sono stati del 6,2% nelle regioni del Nord, del 7,5% al Centro e del 7,8% al Sud. Meno brillante e' infine il dato della mortalita' ospedaliera tra i pazienti ricoverati per complicanze acute del diabete, che e' rimasta praticamente invariata nel decennio in esame, attestandosi sul 7,6% (16.402 casi). Addirittura in aumento e' invece la mortalita' per coma ipoglicemico, passata dall'1,9% del 2009 al 3,1% nel 2010.

red/mpd

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Immigrati
A Pozzallo sbarcati 573 migranti: duecento soccorsi in ipotermia
Papa
Papa: prego per bambini, famiglie che fanno fatica e lavoratori
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni