martedì 21 febbraio | 20:58
pubblicato il 14/mag/2013 14:03

Dia: arrestati a Trezzano amministratori e imprenditori per corruzione

(ASCA) - Milano, 14 mag - Un ''pesante quadro di corruttele e illegalita' con pubblici amministratori asserviti agli interessi di imprenditori e con professionisti abili nel mascherare, con un giro di false fatturazioni, il pagamento di tangenti''. Questo il quadro accusatorio che ha portato oggi all' arresto, da parte del personale della Dia di Milano, di 8 persone tra pubblici amministratori, professionisti e imprenditori, a seguito di un'indagine che ha fatto luce su un'associazione a delinquere finalizzata alla corruzione. ''Numerosi e gravi'' i fatti emersi in gran parte legati legati all'approvazione del P.G.T. del comune di Trezzano sul Naviglio e ai tentativi di condizionarne gli atti.

Eseguite, con la collaborazione di personale della Polizia di Stato, dell'Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, piu' di 30 perquisizioni in varie localita' della provincia di Milano, Varese e Bergamo e notificate informazioni di garanzia nei confronti di altre 8 persone coinvolte a vario titolo negli illeciti accertati.

Gli arrestati, indagati per associazione a delinquere e corruzione aggravata in concorso, sono : gli assessori ai Servizi Sociali e ai Lavori Pubblici del comune di Trezzano; il Comandante della Polizia Municipale del comune lombardo; un imprenditore; 2 commercialisti e un geometra dell'Ufficio Tecnico del comune di Trezzano.

Dalle indagini e' emerso ''un pesante quadro di corruttele e illegalita' con pubblici amministratori asserviti agli interessi di imprenditori e con professionisti abili nel mascherare, con un giro di false fatturazioni, il pagamento di tangenti''.

Definito ''significativo'' l'episodio legato al tentativo di spostare l'asilo comunale di via Fogazzaro nel comune di Trezzano sul Naviglio per far posto ad un parcheggio destinato ad un centro commerciale. Vicenda collegata alla promessa di una somma non inferiore a 500 mila euro e alla corresponsione, in piu' occasioni, di una somma non inferiore a 230 mila euro. Gli inquirenti hanno anche documentato la consegna di una tangente avvenuta all'interno di un'auto.

Tangenti di cui e' stato accertato il trasferimento su conti in Svizzera.

red-gc/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Omicidio Scazzi
Omicidio Scazzi, ergastolo per Sabrina Misseri e Cosima Serrano
Mafia
Chieti, operazione antimafia dei Carabinieri: 19 arresti
'Ndrangheta
'Ndrangheta, operazione Ros contro cosca Piromalli: 12 arresti
Taxi
Protesta taxi e ambulanti a Roma, bloccata via del Corso
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia